Al San Paolo il Chievo di Inglese e Giaccherini per suonare la ‘nona sinfonia’

0
498




Domenica 8 aprile alle ore 15:00 allo stadio San Paolo il Napoli affronta il Chievo di Inglese e Giaccherini. La gara è valida per la 31esima giornata del campionato di Serie A. 

Il Chievo è 14° in classifica a pari merito con Sassuolo e Cagliari con 29 punti e un vantaggio di cinque lunghezze dalla zona retrocessione.

In queste prime trenta giornate ha ottenuto 7 vittorie (2 in trasferta con Udinese e Cagliari), 8 pareggi (3 in trasferta con Genoa, Sassuolo e Torino), 15 sconfitte (10 in trasferta con Juventus, Sampdoria, Inter, Crotone, Benevento, Lazio, Atalanta, Fiorentina, Verona e Milan). Il Chievo è il 14° attacco del campionato con 28 gol segnati (10 in trasferta) e la 7° peggior difesa con 49 gol subìti (28 in trasferta).

In trasferta il Chievo è reduce da otto sconfitte consecutive e non conquista un risultato utile dall’1-1 in casa del Torino del 19 novembre 2017. In caso di sconfitta al San Paolo per il Chievo sarebbe la nona sconfitta consecutiva lontano dal Bentegodi.

Particolarmente pericolosa nei minuti centrali dei due tempi, il Chievo appare vulnerabile in difesa negli ultimi dieci minuti dei due tempi.

I clivensi sono allenati da Rolando Maran, 54 anni di Trento, che ha impostato la squadra con il 4-3-1-2 di base. La squadra però si schiera con il 4-3-2-1 a difesa del risultato e con il 4-3-3 quando invece è chiamata a recuperare lo svantaggio.

Con il 4-3-1-2 Maran chiede una notevole spinta agli esterni difensivi e alle mezzali invece, la giusta scelta di tempo negli inserimenti negli spazi. In fase di non possesso proprio le mezzali sono chiamate a portare il primo pressing sui portatori di palla, mentre i tre di centrocampo si preoccupano soprattutto di proteggere la difesa. Il reparto difensivo è formato da giocatori di esperienza e dalla notevole fisicità che potrebbero però andare in difficoltà contro i piccoletti del Napoli. Maran deve sostituire lo squalificato Cacciatore. Il recupero di Dainelli potrebbe spingere l’allenatore clivense a schierare quale coppia di centrali Dainelli e Giaccherini con il rientrante Tomovic dirottato sull’out destro.

La curiosità. 

C’è un pò di Napoli e tanta Campania nel Chievo.