Alla Lega di Serie A restano i riti voodoo: solo Getafe, Barcellona e Lione la possono salvare

0
802




Giocare alcune partite di Serie A a porte chiuse era la scelta più saggia che la Lega di Serie A potesse fare. Era l’unico modo per fronteggiare l’allarme coronavirus senza falsare il campionato. 

Invece aver assecondato il capriccio di non giocare a porte chiuse la sfida scudetto Juventus-Inter e la semifinale di Coppa Italia Juventus-Milan ha fatto entrare il calcio italiano in un tunnel senza uscita.

Nel prossimo weekend verranno recuperate A PORTE CHIUSE CON UNA SETTIMA DI INUTILE RITARDO, le sei partite della 26esima giornata non disputate lo scorso fine settimana. Ovviamente con lo slittamento di un weekend degli altri turni di campionato. Mercoledì 11 marzo vengono invece recuperate Verona-Cagliari e Torino-Parma della 25esima giornata. Mercoledì 18 marzo invece è il giorno libero per recuperare Atalanta-Sassuolo sempre della 25esima giornata.

Alla Lega resta da stabilire le date per i recuperi di Inter-Sampdoria della 25esima giornata di campionato. Così come quelle delle due semifinali di ritorno della Coppa Italia Juventus-Milan e Napoli-Inter.

Se una tra Inter, Juventus e Napoli dovesse giocare una delle due semifinali europee il primo e unico mercoledì libero per recuperare le due semifinali di ritorno di Coppa Italia è quello del 20 maggio, con la finale che per forza di cose si deve giocare mercoledì 3 giugno.

Se l’Inter dovesse conquistare la finale di Europa League addirittura il recupero con la Sampdoria non si può giocare prima di domenica 31 maggio. In pratica a campionato già concluso.

Insomma alla Lega di Serie A non resta che ricorrere ai riti voodoo per sperare che Getafe, Barcellona e Lione riescano ad eliminare dalle coppe europee rispettivamente Inter, Napoli e Juventus.

Solo così sarà possibile avere a disposizione qualche mercoledì in più per far terminare la stagione nelle date stabilite in estate.

Ma è valsa la pena essere costretti a ‘gufare’ le squadre italiane in Europa per assecondare il prepotente capriccio del singolo?