Allegri ossessionato dal bel gioco del Napoli: “Non si può mettere in discussione chi ha vinto 4 scudetti, 4 coppa italia con chi ha giocato bene ma non ha fatto una finale”.

0
906




L’allenatore della Juventus Max Allegri ha tenuto la conferenza stampa alla vigilia dell’ultimo match di campionato contro il Verona.

Tra i vari passaggi che hanno riguardato l’addio di Buffon e la festa scudetto, Allegri ha parlato anche dell’emozionante testa a testa con il Napoli e le relative polemiche arbitrali:

“La settimana prossima incontrerò la società per programmare il futuro. Nel Dna di una grande squadra c’è quello di lottare su tutti i fronti. Noi partiremo per vincere tutto e giocare ogni tre giorni. E’ stimolante essere dentro tutti gli obiettivi fino alla fine, non snobberemo il campionato anche se sarà più difficile vincere ancora. 

Questo scudetto è stato quello più bello, quello dell’orgoglio perché abbiamo avuto un bellissimo duello col Napoli. C’è da fare i complimenti a loro. Detto questo, chi non fa i complimenti a questa Juventus non ha rispetto per il nostro lavoro. Non si può mettere in discussione una squadra che vince 4 scudetti, 4 coppa italia e 2 finali di Champions, contro una squadra che ha giocato bene e tutto, ma non ha fatto nemmeno una finale.

Dopo il ko col Napoli ero praticamente uno inadeguato a fare l’allenatore, tutti avevano dato il titolo a loro per svariati motivi. Quella è stata la settimana più bella della stagione perché tutti abbiamo mantenuto l’equilibrio e la consapevolezza che comunque il Napoli un colpo lo avrebbero perso ancora”.