Allegri: “Dybala sta bene, con Higuain ho fatto una battuta, il calcio italiano deve essere fiero del Napoli”

0
796




L’allenatore della Juventus Max Allegri, dal Training Center del centro sportivo di Vinovo, ha tenuto la conferenza stampa alla vigilia della sfida scudetto contro il Napoli.

Questi i passaggi più importanti delle dichiarazioni del tecnico bianconero:

“Dal punto di vista psicologico la Juventus sta meglio. Domani inizia un mini campionato di 5 partite. Abbiamo un vantaggio di quattro punti ma la partita non sarà decisiva. E’ una partita importante e sarà una bella partita.

La formazione non l’ho ancora decisa abbiamo ancora due allenamenti da fare. Dybala sta bene come altri giocatori che abbiamo recuperato.

Domani si affrontano due belle squadre che stanno dando vita a un bel campionato. Il 20 maggio a vincere sarà il migliore e se dovesse essere il Napoli gli faremo i complimenti. Il Napoli ha fatto campionati straordinari in questi ultimi anni e il calco italiano deve esserne fiero.

La Juventus sta facendo un campionato importante. C’è un Napoli che sta facendo un campionato altrettanto importante. E’ una partita di calcio che va affrontata con tutta serenità contro una squadra che ha puntato tutto sul campionato.

Ho alcuni dubbi di formazione in vista di una partita dove anche i cambi sono importanti per cambiare la gara. Ho delle idee ma da qui a domani ne passa di acqua sotto i ponti.

Il Napoli è la seconda della classe, viene da una stagione esaltante sotto il profilo del gioco e dei risultati. Per fare più punti del Napoli alla fine bisognerà farne 93-94.

Sarri ha fatto un lavoro straordinario. Ha modificato rispetto a Benitez il ruolo di Hamsik da calciatore alle spalle della punta a mezzala. Sarri Ha creato una squadra davvero bella da vedere e ci ha messo anche dei riosultati importanti in questi anni. E’ stato molto bravo e sta dimostrando il suo valore e quanto sia migliorato da quando allenava in Lega Pro. 

Il Napoli è la squadra che negli ultimi cinque anni se non sbaglio ha cambiato un calciatore e questo è un vantaggio, la Juventus ne ha cambiati tanti.

Nel calcio si vive per giocare per queste partite, per la finale di Coppa Italia, come quella con il Real Madrid.

Abbiamo un finale di stagione entusiasmante poi se alla fine loro ci saranno davanti gli diremo bravi. 

Higuain fa alti e bassi con il gol ma è in ottima condizione e penso che domani sarà importante e decisivo per la partita. 

Le palle inattive saranno importanti e vanno preparate bene anche queste situazioni. Bisogna giocare con lucidità e freddezza molto più decisiva per loro che per noi. 

Domani i tifosi della Juventus saranno vicini alla squadra e poi ci saranno i tifosi del Napoli. Deve essere una prova di maturità da parte di tutti i tifosi e deve essere una bella serata di sport. Tutti i tifosi devono partecipare a tutte le trasferte. 

Il Napoli con il suo palleggio è una squadra che ti costringere a tenere alta l’attenzione. Ho fatto una battuta con Higuain: guarda che ti hanno già preparato una mezza statuetta se lo scudetto lo vince il Napoli. 

La Juventus ha i punti che merita, nel calcio non si può vincere sempre. Non firmo per un pari. 

Pjanic è recuperato e se sta bene gioca. Stanno tutti bene tranne De Sciglio e Sturaro.

Cos’è per me il ‘Sarrismo’? Non sono geloso che non si parli di ‘Allegrismo’, anzi mi fa piacere per Sarri che ha fatto la gavetta ed è migliorato tantissimo. Ogni allenatore deve sfruttare al massimo le sue qualità e le varatteristiche dei suoi giocatori. Sarri sta sviluppando il bel gioco del Napoli sfruttando al meglio le qualità dei suoi giocatori. Noi della JUventus con tutti giocatori fisici non potremmo mai fare il loro gioco che hanno giocatori piccolini.

Alla fine quello che conta è quello che si scrive”.