Ancelotti in conferenza stampa: “Squadra non fa punti perché frenata e frenata perché non fa punti”

0
135
Ancelotti Europa league




L’allenatore del Napoli Carlo Ancelotti nella sala stampa di Anfield ha tenuto la conferenza stampa alla vigilia del match di Champions League contro il Liverpool. 

“Lo stato dell’allenatore e della squadra è legato alla consapevolezza che non stiamo facendo bene e che dobbiamo fare molto di più. Siamo qui per preparare una partita importante e per raggiungere il primo obiettivo stagionale che è il passaggio del turno. Rispetto alla scorsa stagione quando qui avevamo una sola possibilità, questa volta abbiamo anche la possibilità del Genk. La squadra sa che già da qui dobbiamo risolvere i problemi.

In Champions League siamo ancora imbattuti perché siamo riusciti a esprimere il nostro potenziale mentre in campionato siamo stati più altalenanti. Siamo stati condizionati dai troppi pareggi.

I giocatori che sono qui sono tutti disponibili. Insigne ha provato ieri ma aveva fastidi al gomito e per eliminare ogni illazione non ha potuto recuperare punto. Devo valutare nell’allenamento di oggi Fabiàn e Mario Rui. Sono tutti motivati. 

Momenti difficili per un allenatore ce ne sono sempre stati. Se ne esce con l’impegno di tutti per migliorare di tutti con l’unità di intenti società, allenatore e squadre e questa unità c’è.

A Milano ho avuto l’impressione di una squadra che sa che le cose non funzionano bene e quindi preoccupata e timoroso nelle giocate. Ma domani è un avvenimento talmente bello e importante che non avremo il tempo di avere timori e preoccupazioni.

Klopp? E’ uno dei pochi dai quali posso accettare consigli.

Nell’ultimo periodo ci è mancata qualità nel possesso e la costruzione da dietro è stata lenta, poco lucida e precisa. Dobbiamo migliorare sotto questo aspetto.

Dimissioni? Mai fatto quando c’è la fiducia della società e dei giocatori ci sono. Quando poi vengono a mancare uno solo di questi due aspetti. In trent’anni non è mai successo e anche qui sta succedendo lo stesso. per questo dico che è una situazione momentanea perché c’è unità di intenti e la squadra uscirà.per passare.

Noi siamo concentrati per passare il turno e giocare una bella partita. Affrontiamo il Liverpool e Klopp sa che noi gli possiamo creare dei problemi come fatto in altre partite. Sarà una partita difficile per noi ma anche stimolante. Giocare ad Anfield non capita tutti i gironi e ci vogliamo godere questa serata.

La partita di domani riserva le stesse problematiche delle partite che si giocano qui. Tanto intensità e controllare la partita è di fondamentale importanza. Se dai loro campo diventa difficile.  

A livello psicologico tutti i calciatori sono pronti, se non lo fossero stati non sarebbero qui.

La squadra è frenata dal fatto perché non riesce a esprimere il potenziale che ha. Non è una squadra sciolta soprattutto per i risultati che non riesce a ottenere. Un po’ come il cane che si morde la coda: è frenata perché non ottiene risultati e non ottiene risultati perchè è frenata”