Atalanta battuta in finale alla Juventus la Coppa dall’importanza variabile

0
100




Allo stadio Olimpico di Roma la Juventus ha battuto in finale l’Atalanta per 1-0 grazie a un gol di Vlahovic al quarto minuto del primo tempo.

Per i bianconeri è la 15° Coppa Italia vinta nella storia (la quinta di Allegri tutte con la Juventus). L’Atalanta non è riuscita a bissare l’unico successo del 1963 e ha perso la quinta finale in questa competizione.

Gara caratterizzata soprattutto dalla disastrosa esibizione di Al Bano al quale era stato affidato il compito di cantare l’inno nazionale, dall’infortunio del centrocampista dell’Atalanta De Roon che ha lasciato il campo in lacrime e dall’ennesimo degradante show isterico di Allegri.

L’allenatore della Juventus prima di essere espulso si è tolto la giacca e la cravatta con esagerato nervosismo per protestare con l’assistente dell’arbitro, poi con fare risentito ha allontanato il DS Giuntoli durante i festeggiamenti della squadra.

La Coppa Italia, che per l’opinione pubblica assume una diversa importanza in base alla squadra che la vince, quest’anno è improvvisamente diventata importante quasi quanto la vittoria di uno scudetto.

Come disse il grande Benitez: “Con la Juve ci può stare”.