Barcellona-Napoli 3-1: la conferenza di Xavi in 3 punti

0
157




L’allenatore del Barcellona Xavi Hernandez in conferenza stampa ha commentato la gara di Champions League giocata contro il Napoli allo stadio Olimpico del Montjuic.

Questi i passaggi più interessanti delle sue dichiarazioni.

Sulla qualificazione ai quarti di Champions.

 “Sono molto orgoglioso della mia squadra. Questo è un giorno molto importante per il barcelonismo.
Ci sono state tante critiche ingiuste e invece siamo arrivati ai quarti. Non dico che vinceremo questa coppa ma vi chiedo calma e di mettere le pressioni su di me e non sui giocatori. Ora l’obiettivo è la semifinale”.

Sulla gara con il Napoli.

“Abbiamo battuto una grande squadra giocando mettendola sotto sia in casa sia in trasferta. Questo è il momento di essere orgogliosi. Dicevate che la squadra contro le big non è all’altezza, invece con gli azzurri lo siamo stati eccome. Rigore su Osimhen? Non l’ho visto, mi dispiace. Credo però che siamo stati superiori al Napoli in ambedue le partite. Ci siamo strameritati il passaggio del turno, non ho dubbi”.

Sul suo futuro al Barcellona in caso di vittoria in Champions, dopo aver annunciato l’addio?

“Non cambia nulla, inutile continuare a fare questa domanda. Cubarsì? La tranquillità con cui tiene la palla è impressionante per l’età che ha (17 anni n.d.r.), è sempre calmo col pallone fra i piedi”.