Benitez: “Liverpool e Napoli sono casa mia”

0
87




L’allenatore che ha dato una svolta storica alla SSC Napoli Rafa Benitez, è intervenuto alla trasmissione televisiva di SKY ‘Sky calcio club’.

Liverpool e Napoli sono casa mia, perché in Inghilterra ci vivo e a Napoli ho ancora tanti amici. Appena però chiedo se vincono lo scudetto scatta la scaramanzia.

Il nostro primo anno chi faceva la differenza era Pepe Reina allegro, positivo ma anche il suo usare i pugni e poi lavorare a zona; il secondo non lo avevamo.

Spalletti è intelligente, sa che la squadra sta facendo bene e mi ha detto che hanno un buono ambiente perché stanno vincendo sempre più facilmente. Anche i giocatori giovani che sono arrivati hanno creato questo buon ambiente.

E’ un anno speciale perché c’è il Mondiale a metà stagione e cambia tutto. L’intensità in Qatar è molto alta, c’è il rischio infortuni. Dopo il Mondiale ci sarà un mese di assestamento e poi a febbraio, quando inizierà anche la Champions, si vedranno le squadre più forti e i giocatori più forti faranno la differenza.

Col vantaggio che ha il Napoli ora può farcela, sono giocatori giovani avranno l’energia, hanno la fiducia e l’ambiente è buono. Sono quasi convinto che ce la faranno.

Mondiale? La Spagna la vedo forte, molti giocatori del Barcellona che sanno come giocare soprattutto con Luis Enrique. Poi Brasile, Francia.

Con i 5 cambi ora è più facile, prima con tre cambi era più stimolante e se sbagliavi… Le squadre forti hanno più soluzioni, le più piccole puntano sull’intensità con i cambi.

La Champions è un campionato mondiale, tutti sono motivati. I giocatori sono extra motivati, hai tantissimo da loro e poi c’è chi non ha la capacità mentale nel corso del campionato.

Messi e Ronaldo? Messi può giocare in tutto il campo se vuole, Ronaldo è uno che finalizza e alla loro maniera sono tutti e due campioni. Ronaldo deve sentirsi importante.

Inter? In sei mesi ho vinto due trofei, spendendo zero. Quindici giocatori più di trent’anni, tanti giocatori con tanti infortuni, Mourinho spreme la squadra ed è positivo ma poi devi cambiare.”