Chi vince lo scudetto se sospendono la Serie A? Un dubbio e quattro certezze

0
1223




Per la prima volta dal 1929-30 nella storia del campionato di Serie A a girone unico è forte il rischio di sospensione del campionato. L’emergenza per i contagi del coronavirus potrebbe portare alla sospensione del campionato a tempo indeterminato. 

Tre le possibili conseguenze:

  1. le partite rinviate vengono recuperate dopo l’emergenza in un periodo successivo, magari con l’aiuto del rinvio degli Europei in programma a giugno;
  2. dopo l’emergenza si giocano le partite che il calendario permette di giocare e il campionato si chiuderebbe con qualche giornata in meno rispetto al format previsto;
  3. la sospensione definitiva e arrivederci alla stagione 2020-21.

Ma chi vincerebbe lo scudetto nel caso il campionato dovesse essere sospeso o completarsi senza aver giocato tutte le giornate previste e al tempo stesso non si riuscisse a completare la Coppa Italia?

La regola prevede che sarà valida la classifica dell’ultima giornata completata con tutte le partite in programma giocate. In base ad essa verrà anche comunicata all’UEFA la lista delle squadre che parteciperanno alle coppe europee 2020-21. 

In questo caso ci sarebbero quattro certezze:

  1. le prime quattro in classifica accedono ai gironi di Champions League;
  2. la 5° e la 6° in classifica accedono ai gironi di Europa League;
  3. invece la 7° in classifica va ai preliminari di Europa League;
  4. la 18°, 19° e 20° in classifica retrocedono in Serie B.

Ipotizzando ad esempio, sottolineiamo che è solo un esempio, se il campionato si dovesse chiudere alla 26° giornata questi sarebbero i verdetti:

  • Juventus, Lazio, Inter e Atalanta ai gironi di Champions League;
  • Roma e Napoli ai gironi di Europa League;
  • Verona o Milan o Parma (ci sono ancora da giocare i recuperi Verona-Cagliari e Torino-Parma) ai preliminari di Europa League;
  • Lecce, Spal e Brescia retrocesse in Serie B.

Il dubbio riguarda l’assegnazione dello scudetto. Al momento non è prevista alcuna normativa proprio per l’eccezionalità dell’evento.

Due le ipotesi che potrebbe prendere in esame la FIGC :

  1. il titolo non verrebbe assegnato a nessuno;
  2. lo scudetto andrebbe alla squadra in testa alla classifica al momento della sospensione (per riallacciarci all’esempio precedente la Juventus).