Da Manolas e Lozano a Ciciretti e Leandrinho: gli acquisti e le cessioni del Napoli

0
150




Stappate lo spumante, sparate i fuochi d’artificio. FINALMENTE è finito il lunghissimo e noiosissimo calciomercato, fatto soprattutto di illusioni e di colpi mancati figli alimentati da una cattiva comunicazione.  

Il Napoli ha fallito l’assalto a James Rodriguez e Icardi, due tasselli che avrebbero completato il mosaico e aiutato a ridurre non poco il gap dalla Juventus.

Dei 140 nomi accostati al Napoli alla fine ne sono arrivati appena cinque. 

Da standing ovations gli acquisti di Manolas e Lozano, da applausi convinti quello di Elmas che sarà un futuro crack, positivo quello di Di Lorenzo che ha sicuramente migliorato la qualità sulla fascia destra scalzando dal ruolo Hysaj. Solo a fine campionato sarà possibile valutare la reale utilità di Llorente, una riserva di lusso per una squadra come il Napoli.

A questi nomi va aggiunto poi quello del rientrante Tonelli (che prenderà tra le alternative il posto di Chiriches). Un certo imbarazzo si prova a inserire tra i calciatori rimasti nella rosa del Napoli (almeno per il momento) i nomi di Ciciretti e Leandrinho (destinato forse ancora alla squadra Primavera), anche se c’è qualche possibilità da cedere entrambi in quei Paesi dove il calciomercato è ancora aperto (Portogallo o Argentina ad esempio).

Per quanto riguarda le cessioni, eccezion fatta per Albiol che ha preferito chiudere la carriera in Patria, il Napoli ha ceduto solo calciatori poco utilizzati nelle ultime stagioni: ad esempio Ounas, Rog, Diawara, Verdi e Chiriches.

Riepilogando questi tutti i movimenti della sessione estiva del calciomercato 2019-20 del Napoli: