De Laurentiis: “James Rodriguez è un desiderio di Ancelotti, ma se arriva lui non arriva Lozano”

0
658




Il presidente del Napoli ai microfoni di Radio Kiss Kiss ha fatto l punto sulle trattative di calciomercato del Napoli.

“Avevo promesso un regolo ai tifosi del Napoli per il mese di agosto. Poi ho firmato un accordo con la controparte che no permetteva di ufficializzare fino ad oggi il doppio impegno con il Barcellona: 7 agosto a Miami e il 10 agosto a Detroit.

Quindi il doppio confronto con il Barcellona si aggiunge alle amichevoli già programmate con Benevento,Cremonese, Liverpool e Marsiglia. 

Al rientro dagli Stati Uniti faremo una pausa di due-tre giorni per poi preparare la prima di campionato. 

Avevamo bisogno di due terzini e un attaccante. James Rodriguez corrisponde a un quadro di desiderio di Ancelotti. Non so quanto risponda al 100% alle nostre esigenze di gioco ma non si possono mettere in dubbio le qualità di un calciatore. Il Mister lo ha già allenato e sa cosa può rendere. Se non dovesse andare a posto questa situazione che stiamo lavorando con Jorge Mendes, con Mino Raiola passeremo alla soluzione Lozano. 

prenderli tutti e due? Non esageriamo, anche perchè abbiamo Insigne, Milik, Mertens e Younes che sono straordinari. 

Ho sempre detto che noi dobbiamo prima vendere e poi comprare. 

Il mercato non è ancora aperto e siamo ancora in una fase di innamoramento. Poi dal primo luglio bisogna passare alla fase delle acquisizioni e superare gli esami scritti e orali.

Per Manolas ci stiamo lavorando dal momento in cui Albiol ha comunicato l’intenzione di non voler continuare con il Napoli. Anche per riconoscenza e considerando al sua non più tenera età posso lasciarlo andare via, ma  c’è la necessità di rimpiazzarlo con un giocatore di qualità. Però mi dicono che Manlas è un calciatore che ogni tanto fa le bizze e a noi serve tranquillità. Tocca a Giuntoli chiarire questo aspetto con il calciatore. Poi c’è da affrontare il discorso con la Roma appena si insedieranno il nuovo allenatore e il nuovo direttore sportivo e dare il giusto valore ad un calciatore 28enne e quindi un vuoto a non rendere, non più rivendibile. Anche se è uno con gli attributi e può andare bene fino a tarda età, ma ha già uno stipendio alto e dobbiamo valutare bene l’incidenza del cartellino nel corso degli anni.   

La clausola di 36 milioni va abbassata. Con tutto il rispetto che ho per Manolas ma la logica anagrafica suggerisce un valore più basso. 

Ci sono certi presidenti che vogliono comprare da me calciatori alla metà di quanto loro hanno venduto alcuni calciatori a me. Tutti vogliono fare i primi della classe, soprattutto in Italia. Con il Real Madrid io avevo trovato l’accordo in 3 minuti per Higuain con una telefonata. Speriamo di fare lo stesso anche per James Rodriguez…sarà molto costoso ma per uno facciamo il sacrificio. 

Sarà comunque un’estate molto calda dove saggeremo il vero Napoli di Ancelotti dopo un anno. Il prossimo, con Sarri alla Juve, Conte all’Inter, Milan, Bologna, Torino, Fiorentina che vorranno dire la loro sarà, un campionato molto divertente”.