De Laurentiis: “Napoli del futuro? Raramente ho fatto degli errori, ci vuole calma e sangue freddo”

0
118




In occasione della finale di Coppa Italia giocata a Roma e vinta dall’Inter contro la Fiorentina, il presidente del Napoli ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sport Mediaset.

Secondo me bisogna cambiare il calcio in Italia e anche In Europa ma le istituzioni non hanno tanta voglia di cambiare perché cambiare è sempre pericoloso. Se uno non ha certezza con una vision precisa ha paura di sbagliare, è più facile stare seduti al calduccio senza cambiare nulla. Mi piacerebbe che il calcio si rivolgesse al mondo dei giovani distrattissimo da queste piattaforme e video games, che li rincretiniscono.

Festa del 4 giugno? E’ la festa di tutti, io ho deciso di farla allo stadio perché bisogna anche premiare i tifosi che seguono il Napoli per tutto l’anno con grande sacrificio. La partita inizierà alle 19, poi ci sarà la premiazione dopo la partita e poi una lunga diretta di tante ore sulla Rai. Speriamo che lo spettacolo sia di grande gradimento per tutto il popolo napoletano e italiano. Poi siccome la Rai si propaga nel mondo, e poi ci connetteremo anche con ESPN e CBS, diventerà un grande spot promo-pubblicitario anche da un punto turistico per l’Italia.

Napoli del futuro? Io ho sempre lavorato e raramente ho fatto degli errori, bisogna avere calma e sangue freddo senza farsi prendere la mano da decisioni affrettate. So di avere una squadra forte e partiamo quindi con il piede giusto.

Italiano? Sono sempre stato un suo estimatore ed è già in una grande squadra come la Fiorentina con una grande tradizione e una grande tifoseria”.