De Magistris: “Si potrebbe investire per migliorare lo stadio invece di comprare 4-5 club”

0
1138




Il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Kiss Kiss:

“Non ho intenzione di fare polemiche con De Laurentiis, che non ha firmato la convenzione; questo è un atto irrazionale. Fino alla sera prima siamo stati insieme a concordare la bozza della convenzione e si era tutti d’accordo. Il giorno dopo ha ritenuto di non firmare. Cosa sia successo non lo so.

Non è vero che il Napoli rischia di non giocare al San Paolo. Lo stadio viene dato e su quello c’è un compenso. Noi non ci facciamo condizionare da questa dialettica aspra.

Domani non sarò a Napoli ma intendo vedere la partita in tutti i settori, a cominciare dai settori popolari. Accanto a lui non mi siederò più, non ci sono i presupposti. Girerò tutti i settori insieme ai miei figli.

Sono colpito dai prezzi alti anche per i settori popolari. Mi stupisce chi dice che sia un modo per non fare andare i delinquenti allo stadio. Così si rischia di far diventare il San Paolo un posto solo per chi ha i soldi. 

Finalmente allo stadio stanno cominciando i lavori con soldi pubblici grazie alle Universiadi, la società non investe un euro. Magari si può investire sullo stadio per renderlo migliore e non andare a comprare 4-5 club, si potrebbe migliorare insieme”.

Intanto i cittadini, che continuano a chiedersi se il Sindaco e i suoi collaboratori davvero stanno facendo gli interessi dei cittadini e stanno tutelando i tifosi napoletani, attendono ancora di sapere il perchè dal marzo 2016 i lavori per le Universiadi sono iniziati solo a fine luglio 2018. Infine se davvero un giorno De Laurentiis davvero dovesse decidere di investire dei soldi per migliorare il San Paolo poi con la questione concerti come la mettiamo?