De Zerbi in conferenza: “Napoli squadra molto forte, le assenze pesanti non devono essere un alibi”

0
77
De Zerbi allenatore Sassuolo




L’allenatore del Sassuolo Roberto De Zerbi in conferenza stampa ha presentato la sfida di campionato contro il Napoli, in programma domani alle ore 18:00 allo stadio San Paolo. 

“Settimana difficile che ci porta ad affrontare una squadra molto forte. L’affrontiamo da secondi in classifica anche se con molte assenze anche pesanti.

Le assenze non devono essere una scusa, un’alibi, perché siamo una squadra forte anche con le assenze.

 Può darsi che qualche calciatore possa giocare in posizioni inedite, ma anche se interpreteranno il ruolo a modo loro lo faranno senza snaturare la squadra. Abbiamo la fortuna di avere a disposizione una rosa forte e ampia e non dobbiamo piangerci addosso ma parlare di come arrivare domani sera giusti e come fare il calcio che sappiamo fare.

Vorrei una squadra che domani non pensasse alle assenze che ci sono ma al sangue buttato in questi tre anni per giocarci una partita contro il Napoli da secondi in classifica a due punti dalla prima.

Per questo non ci deve essere spazio agli assenti che abbiamo domani. 

Dopo le tante cessioni prestigiose fatte ha ancora più prestigio quanto fatto in questi tre anni. Con il lavoro e i risultati stiamo mantenendo gli impegni che ho preso con la società.

Abbiamo la rosa nella totalità molto forte, ma il temporaneo secondo posto non è venuto per caso. 

Il Napoli è molto forte, con giocatori forti e può giocarsi il campionato fino alla fine. Noi dobbiamo sapere che è organizzata e che sta meritando sul campo tutto quanto ha avuto. Ma anche noi siamo una squadra molto forte e dobbiamo pensare a come giocare, a un sistema di gioco collaudato dove tutti sanno cosa. 

Nelle difficoltà domani voglio ancora più coraggio nel gioco e nell’organizzazione, coraggio nelle qualità singole. Non voglio calciatori che vanno in campo con la paura di sbagliare. Poi possiamo anche perdere ma se giochiamo come possiamo e come sappiamo allora abbiamo deciso cosa fare. 

Per me sono tutti uguali, anche quelli che non giocano da tanto e che domani sono costretti a giocare in posizioni diverse, ma se vogliamo ottenere qualcosa si deve raggiungere anche attraverso queste partite tra molte difficoltà.

Sappiamo che il Napoli è più forte, ma le assenze non devono essere un alibi per fare una grande partita e un grande risultato”.