Gattuso: “Fare 12 gare dopo il lockdown e con l’obiettivo raggiunto non è stato facile, Insigne è preoccupato”

0
110




L’allenatore del Napoli Gennaro Gattuso in conferenza stampa ha commentato la gara di campionato giocata al San Paolo contro la Lazio.

“Partita vera. Abbiamo fatto più noi già nel primo tempo. E’ stato un buon test prima di Barcellona.

Barcellona e Lazio partite diverse. La Lazio è fisica, il Barcellona ha più qualità e sarà diverso. Dovremo giocare da squadra, ce la giocheremo e sappiamo che servirà un’impresa. Per farla dovremo essere liberi di testa

Anticipo che meritavo l’espulsione, i toni li hanno accesi entrambe le panchine. 

Insigne? E’ un po’ preoccupato, ha sentito un fastidio, entro 48 ore farà una risonanza e vedremo se riuscirà ad esserci.

Abbiamo chiuso a 38 punti il girone di ritorno. Numeri importanti.

Ora lo posso dire: giocare 12 gare dopo il lockdown ad obiettivo già raggiunto non è stato facile, sapevo che avremmo perso un po’ di cattiveria e mentalità ma i ragazzi mi hanno seguito, anche se tante gare potevamo fare meglio. Abbiamo lasciato punti, 12 gare senza obiettivi andando a cercare motivazioni non è stato facile. Ce lo porteremo dentro, è stato un altro sport. Non c’è calcio senza atmosfera, manca l’adrenalina”.