Gattuso in conferenza: “Meritavamo di andare sotto 2-0, co squadre chiuse bisogna cambiare qualcosa”

0
95




L’allenatore del Napoli Rino Gattuso in conferenza stampa ha commentato la trasferta di Europa League giocata contro il Rijeka. 

“Sapevamo che ci aspettavano per poi andare subito in verticale. Per me meritavamo anche di andare sotto 2-0. Nei primi 30 minuti a tratti imbarazzanti senza marcature preventive, tante improvvisazioni, sembrava che ci siamo visti stamattina e ci siamo messi la maglietta per giocare insieme.

Non mi è piaciuto l’atteggiamento mai una seconda palla conquistata, mai una scappata dietro, sempre due contro due in ogni zona. Nella ripresa siamo venuti fuori ma dobbiamo migliorare nella continuità di prestazione per novanta minuti. Da rivedere la mentalità, non possiamo avere questi alti e bassi. 

Quando trovi squadre così chiuse devi cambiare qualcosa. Stiamo tenendo i terzini alti, gli esterni dentro al campo, non era facile neanche palleggiare in questo campo dove dopo 10 minuti già c’erano zolle che saltavano.

Nella ripresa ho visto palleggio, personalità, arrivavamo sempre con calma nella loro porta. Dobbiamo dare però continuità ai tempi di gioco della ripresa.

Ma non sempre puoi palleggiare e devi battagliare, soffrire, ma sono contento del secondo tempo ma non puoi rischiare così. Se perdi una gara così poi piangi e valla a spiegare, bisogna annusare prima il pericolo. La squadra ha qualità, ma a volte bisogna metterla da parte. 

Il Rijeka è difficile da affrontare. E’ giovane e sa fare questo tipo di gioco se tiene fisicamente. In Europa League non ci sono gare facili. Non regaleranno niente a nessuno”.