Gattuso: “L’Europa League è un obiettivo, faremo 3-4 cambi, girone difficile”

0
44




L’allenatore del Napoli Rino Gattuso insieme al calciatore Dries Mertens in conferenza stampa ha presentato la gara di Europa League contro gli olandesi dell’AZ Alkmaar in programma domani alle ore 18:55 allo stadio San Paolo. 

“L’Europa League è un obiettivo e siamo contenti di giocarla. Sappiamo i sacrifici che abbiamo fatto per tornare in Europa. 

Giocare in Europa è importante per il club, i calciatori, il mio staff. Dobbiamo fare di tutto per passare il turno. 

Ci saranno 3-4 giocatori che non hanno giocato con l’Atalanta. Ho provato a cambiare 7-8 giocatori quando ero al Milan ed è per questo che non faremo turn-over massiccio in Europa League. 

Non scegliamo nessun obiettivo e cerchiamo di mettere sempre la migliore formazione in campo. Abbiamo giocatori ancora positivi al covid e quando rientreranno dovranno ritrovare la condizione fisica. 

Nessun pericolo che qualche big possa restare fuori, si gioca ogni tre giorni e quando i calciatori si allenano in un certo modo ci sarà spazio per tutti. 

Giocare la partita? C’è preoccupazione come con il Genoa ma in questo momento il calcio è un’azienda che sta perdendo tanto e noi abbiamo il dovere di farla continuare. Ma la preoccupazione c’è.

Insigne è stato fermo  giorni, ha recuperato bene e deve mettere benzina nelle gambe e allenarsi con continuità. Spero sempre di avere difficoltà di scegliere. Ho una squadra forte con tanti giocatori bravi e io e il mio staff dobbiamo fare meno danni possibile. 

Per noi l’Europa League rappresenta tanto, giochiamo in Europa. Abbiamo un girone molto difficile ed è difficile passare il turno. L’AZ l’anno scorso era a pari punti con l’Ajax. Domani manca solo l’attaccante titolare. Sappiamo che dobbiamo far fatica e che siamo in un girone dove dobbiamo dare tutto se vogliamo passare il turno. 

Se vuoi fare un certo calcio serve appartenenza e passione. In questo momento la squadra si allena con grande entusiasmo e con grande serenità. Questa è la cosa bella di allenare questo gruppo.

Il nostro obiettivo è tornare in Champions poi strada facendo vedremo dove potremmo arrivare.

Equilibrio nuovo modulo? Dobbiamo ancora migliorare in qualche aspetto. Mi piacerebbe portare una pressione ultraoffensiva ma ancora non ci siamo. Dobbiamo sempre portare 4-5 uomini in attacco per far male agli avversari ma poi dobbiamo essere bravi a ricompattarci.

Possiamo provare poco in questo periodo perché si gioca ogni 3 giorni”.