Giuntoli a Sky: “Tutto il giorno per non far percepire alla squadra l’ingiustizia subìta, Lozano paga i viaggi in Messico”

0
485




Dopo l’intervista a radio Kiss Kiss il DS del Napoli Cristiano Giuntoli ha rilasciato altre dichiarazioni ai microfoni di Sky.

“C’è grande delusione, ieri siamo stati tutto il giorno per non far percepire alla squadra questa ingiustizia subita. Dobbiamo motivarli di nuovo e non pensarci, anche se è una cosa grave.

Il rigore è netto e anche Gasperini lo ha detto in diretta che dal vivo è netto. Il fotogramma usato è sbagliato e senza prospettiva perché il difensore non guarda la palla e si scaglia contro Llorente che allarga il braccio per non essere travolto. Poteva almeno fischiarlo, poi poteva anche non darlo ma eravamo in vantaggio 2-1 e questo non sarebbe successo.

Ancelotti ha sempre aiutato gli arbitri e anche Giacomelli. Io e lui abbiamo provato a gestire animi caldi e troviamo ingiusta la squalifica. Faremo di tutto per opporci. 

A livello di prestazioni abbiamo fatto un grande inizio. Con i 3 punti col Cagliari e i 2 con l’Atalanta avremmo avuto la classifica reale delle prove fatte. Domani proveremo a fare una grande partita mettendoci quel pizzico di rabbia che ci ha lasciato la partita dell’altra sera. 

Il livello del campionato si è alzato, servirà equilibrio perché anche le piccole hanno investito su giocatori ed allenatori di livello e arriverà chi gestirà meglio i momenti difficili che capitano a tutti. 

Milik? Stiamo parlando con l’entourage, siamo fiduciosi perché noi vogliamo tenerlo, lui vuole restare e quindi pensiamo di prolungare il contratto per 5 anni e puntare su di lui, come pensavamo anche prima. Il suo periodo difficile è stato fisico non tecnico. L’hanno scorso ha fatto 20 gol in 31 presenze, ha una media importante e crea molte occasioni. E’ destinato a fare tanti gol. 

Lozano ha fatto 13 allenamenti con la squadra, paga i viaggi in Messico, è stato poco qui ma lui giova alla squadra perché allunga la difesa avversaria. Può fare molto di più a livello personale, ma va atteso anche fisicamente. Siamo contenti del mercato e delle prestazioni perché siamo più avanti dello scorso anno anche se con qualche punto in meno. Serve pazienza, equilibrio, arriveranno i punti che meritiamo.”