Giuntoli: “Salisburgo squadra che aggredisce molto alto sarà una partita difficile. Ibra? Gennaio è lontano”

0
152
Giuntoli DS napoli




Il DS del Napoli Cristiano Giuntoli a pochi minuti dal fischio d’inizio di Salisburgo-Napoli di Champions ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky.

“Il Salisburgo è una squadra giovane che aggredisce molto alto. In casa loro sono una squadra molto importante, ma fuori casa fa bene ha quasi pareggiato con il Liverpool. Sarà una partita molto difficile.

Manolas non ce l’ha fatta. L’abbiamo imbottito di antidolorifici e antiinfiammatori ma il costato gli faceva un gran male. Va in tribuna perché per Ancelotti nei 18 dobbiamo stare tutti bene perché il Salisburgo va a mille.

Lozano e non Milik? Credo che con Zielinski, Fabian, Allan e Callejon, un centrocampo contenitivo, Ancelotti spera che si aprano spazi per gli attaccanti e ne ha schierati due veloci.

Ibra? In questo momento pensiamo alla partita. A gennaio manca tanto. So che si sente con Ancelotti e che i due hanno un gran rapporto, ma Carlo sente tanti grandi campioni perché ha fatto tanto per il calcio”.