Gli avversari. Al Diego Armando Maradona arriva la capolista della Serie B

0
132




Negli ottavi di finale della Coppa Italia 2020-21 il Napoli affronta l’Empoli allo stadio Diego Armando Maradona mercoledì 13 gennaio alle ore 17:45.

L’Empoli, con la Spal (avversaria del Sassuolo), è una delle due squadre di Serie B arrivata agli ottavi di finale di Coppa Italia.

Nei precedenti turni ha eliminato il Renate (2-1 in casa), il Benevento (4-2 in trasferta) e il Brescia (3-0 a tavolino per l’assenza degli avversari).

Nel campionato cadetto dopo 17 gare l’Empoli è primo in classifica con 34 punti dopo 9 vittorie (5 in trasferta), 7 pareggi (3 in trasferta) e 1 sconfitta (in trasferta con il Venezia). Dopo quello del Lecce l’attacco dell’Empoli è il secondo del campionato (29 gol dei quali 17 in trasferta) mentre la difesa con 14 gol (9 in trasferta) è la terza della Serie B dopo Monza e Chievo.

L’Empoli dall’inizio di questa stagione è allenata dal 40enne toscano Alessio Dionisi.

Dionisi schiera la squadra con la difesa a quattro, il rombo a centrocampo alle spalle dei due attaccanti.

L’Empoli prova sempre di sviluppare un gioco offensivo cercando di comandare la partita. I due esterni di difesa spingono molto sulle fasce. Gli interni di centrocampo invece si preoccupano di creare gioco e sono dotati di una tecnica di categoria superiore per il campionato cadetto.

Dionisi, almeno in campionato, punta molto sull’esperienza di Mancuso, sulll’italo-brasiliano Matos (ex Fiorentina e Udinese), sullo sloveno Stulac (ex Parma), sullo svizzero Haas (ex Atalanta) e sul 21enne terzino serbo Terzic (ex di Fiorentina e Stella Rossa).

Tutti calciatori che però potrebbero non giocare contro il Napoli per l’ampio turn-over annunciato dal club toscano.

L’Empoli punta tutto sulla vittoria del campionato per tornare in Serie A dopo la retrocessione del 2019…e domenica c’è il big match contro la Salernitana.

Questa la formazione tipo dell’Empoli che però difficilmente vedremo domani al Diego Armando Maradona.