I numeri impressionanti del Salisburgo imbattuto in casa in Europa dall’ottobre del 2016

0
344
Europa league




Nella terza giornata del Girone E della Champions League 2019-20 il Napoli mercoledì 23 ottobre alle ore 21:00 affronta in trasferta gli austriaci del Salisburgo. 
  • Nome completo. Fußballclub Red Bull Salzburg, semplicemente Salisburgo.
  • Nazionalità. Austria-Salisburgo.
  • Anno fondazione. 1933 con rifondazione nel 2005.
  • Fatturato 2018. Non ancora noto.
  • Simbolo. Due tori rossi della Red Bull che si contendono un pallone.
  • Inno. Semplicemente inno del Salisburgo.  
  • Presidente. L’austriaco Dietrich Mateschitz  in rappresentanza della proprietà austriaca Red Bull
  • Stadio. Red Bull Arena da 30.188 posti
    Risultati immagini per red bull arena salisburgo
  • Centro di allenamento. Red Bull training Center Taxham.
  • Sponsor. Main: Red Bull; Tecnico: Nike.
  • Gemellaggi. Non ci sono gemellaggi particolari.
  • Rivalità. Non ci sono rivalità particolari.
  • Colori sociali. Il rosso e il bianco (foto fonte Football Kit).
    Risultati immagini per red bull salisburgo 2019-2020
  • Valore della rosa. Sulla carta circa 85 milioni di euro.
  • Top-players in squadra. Onguéné, Szoboszalai, Ulmer, Okugawa, Haland.
  • Hall of fame. Bierhoff, Hassler, Krankl, Kovac, Lazaro, Manè, Polster, Schachner, Dabour.
  • Palmares.
    13 Campionati d’Austria (campione in carica)
    6 Coppe d’Austria (campione in carica)
    3 Supercoppe d’Austria.
  • I precedenti con il Napoli. Sono 2 negli ottavi di finale dell’Europa League 2018-19 quando il Napoli ha eliminato il Salisburgo dopo il 3-0 al San Paolo e l’1-3 in Austria.
  • Gli ex. Nessuno.
  • In Champions per. 1° classificato nel campionato austriaco.
  • Allenatore. Dal 2019 lo statunitense Jesse Marsch.
  • Modulo principale. 4-4-2
  • Formazione base. Stankovic; Kristensen, Ramalho, Wober, Ulmer; Minamino, Junuzovic, Bernede, Szoboszalai; Daka, Haland.

Il Salisburgo è l’incontrastata regina del calcio austriaco come dimostrano i suoi sei titoli nazionali consecutivi.

I numeri delle gare casalinghe del Salisburgo sono davvero fenomenali:

  • 70 partite utili consecutive in gare ufficiali: 60 vittorie e 10 pareggi;
  • non perde alla Red Bull Arena in gare ufficiali dal 27 novembre 2016 in Salisburgo-Adimira Wacker 0-1 in campionato;
  • 19 partite utili consecutive nelle coppe europee: 16 vittorie e 3 pareggi;
  • in Europa in gare ufficiali non perde dal 20 ottobre 2016 in Salisburgo-Nizza 0-1 nei Gironi di Europa League;
  • in questa stagione in casa ha giocato 7 gare ufficiali ottenendo sette vittorie (1 in Champions con il Genk) con 37 gol segnati (6 in Champions al Genk) e 8 subìti (2 in Champions con il Genk); media gol segnati a partita 5,29 – media gol subìti a partita 1,14.

Squadra molto giovane con un’età media di 23,8 anni, rispetto al confronto della scorsa stagione il Salisburgo ha ceduto l’attaccante Dabour, il terzino Lainer e il centrocampista Samassekou, ma ha migliorato al difesa con l’austriaco Wober preso dal Siviglia e l’attacco con l’esplosione del 19enne norvegese Haland.

Schierata con il più classico 4-4-2 la squadra gioca con un discreto equilibrio tra le due fasi grazie anche ad una prevalente tattica attendista quando incontra avversari più quotati per poi attaccare con velocità e intensità gli spazi. Proprio l’intensità è la sua arma spesso vincente nelle gare casalinghe.