Il Napoli che sarà: Giuntoli e Gattuso alle prese con 10-12 cessioni, gli equivoci di stagione e il ‘gioco delle coppie’

0
458




In questi otto mesi Gattuso ha potuto farsi un’idea dei pregi e dei limiti della rosa che ha avuto a disposizione, dove intervenire per migliorarla e renderla il più competitiva possibile sia in Italia che in Europa. 

Le 10-12 cessioni.

In base al minutaggio che Gattuso ha dato ai calciatori, ai contratti in scadenza e al desiderio di altri di andar via sono almeno 10-12 i calciatori che Giuntoli deve essere bravo a cedere ottimizzando al massimo la vendita dei loro cartellini.

  • Oltre Karnezis già ceduto al Lille nell’affare Osimhen, almeno uno tra Ospina e Meret potrebbe andar via per non rivivere una stagione part-time come quella appena conclusa.
  • Almeno uno tra Malcuit e Hysaj è di troppo come vice Di Lorenzo.
  • Luperto mai utilizzato da Gattuso (già sostituito da Rrahmani).
  • Ghoulam se non dovesse offrire garanzie migliori di un suo eventuale sostituto;
  • Allan ceduto all’Everton.
  • Callejon al quale non è stato rinnovato il contratto.
  • Milik che rifiuta il rinnovo del contratto in scadenza a giugno 2021 (già sostituito da Osimhen).
  • Younes anche lui poco utilizzato.
  • Llorente anche lui mai utilizzato da Gattuso (già sostituito da Petagna).
  • Poi ci sono le incognite Koulibaly e Lozano che potrebbero far salire addirittura a dodici i calciatori che la prossima stagione lasceranno la squadra.

Gli equivoci di stagione. 

  • Gattuso intende puntare su Ospina o Meret quale portiere titolare? Il ruolo di portiere è la parte iniziale della spina dorsale di una squadra ed è un ruolo dove la continuità e la serenità sono aspetti fondamentali.
  • Fabián e Zielinski sono compatibili per giocare insieme? La loro tecnica individuale non è in discussione, anche se sorge qualche dubbio sulla loro tenuta mentale. Di Zielinski è ormai da quattro anni che si attende la definitiva consacrazione. Fabián alterna giocate incredibili a improvvise ‘assenze’ durante una gara.
  • Per gli equilibri a centrocampo si può rinunciare a un incontrista tipo Allan? Vero che la difesa ha commesso diversi errori individuali, ma è anche vero che molti gol il Napoli li ha subìti per la poca propensione alla fase difensiva di Fabián e Zielinski.
  • Chi è il vero sostituto di Albiol? Maksimovic, Manolas e Koulibaly sono tre ottimi centrali di difesa. Ma non basta. I due centrali devono avere un’intesa al top ed essere compatibili tra loro come lo sono stati in passato Albiol e Koulibaly. Proprio l’addio di Albiol ha lasciato un vuoto non ancora colmato su chi dovrebbe comandare la difesa. Manolas-Koulibaly è sembrata la coppia peggio assortita mentre con Maksimovic in campo sia Manolas che Koulibaly hanno avuto un rendimento più elevato.
  • Esiste un nuovo Callejon o meglio puntare su un esterno con caratteristiche differenti? Callejon è stato uno dei calciatori più preziosi della storia del Napoli per il contributo dato alla squadra in entrambe le fasi. Uno come lui in grado di garantire quantità e qualità sia nella fase difensiva che in quella offensiva al momento sembrerebbe non esistere. Per la sua sostituzione Gattuso dovrà prendere in considerazione una nuova ‘identità’ del ruolo di esterno destro d’attacco.

Il gioco delle coppie. 

Ovviamente per ogni calciatore che va via deve entrare un altro per formare una rosa per essere competitivi in tre competizioni (campionato, Coppa Italia ed Europa League). Ricordiamo che la normativa sul tetto delle rose per la Serie A prevede:

  • 4 calciatori (anche stranieri) formati nel vivaio della squadra;
  • 4 calciatori (anche stranieri) formati in un qualunque vivaio italiano;
  • 17 calciatori senza vincoli;
  • numero illimitato di calciatori nati a partire dall’1 gennaio 1998.

In questo momento, considerando solo i calciatori sicuri di riconferma salvo improvvisi stravolgimenti, le coppie ruolo per ruolo dovrebbero essere così formate (N.B. in rosso quelli formati nel vivaio del Napoli, in blu quelli formati in un qualunque vivaio italiano in verde gli Under 22):

  • PORTIERI:
    1) uno tra Ospina e Meret,
    2) NUOVO ACQUISTO,
    3) CONTINI.
  • ESTERNO DESTRO DIFENSIVO:
    4) Di Lorenzo
    5) uno tra Hysaj e Malcuit.
  • CENTRALE DIFENSIVO DI PIEDE DESTRO:
    6) Manolas,
    7) Maksimovic.
  • CENTRALE DIFENSIVO DI PIEDE SINISTRO:
    8) Rrahmani (ambidestro),
    9) Koulibaly o il suo sostituto.
  • ESTERNO SINISTRO DIFENSIVO:
    10) Mario Rui,
    11) il sostituto di Ghoulam.
  • CENTRALE DI CENTROCAMPO:
    12) Demme
    13) Lobotka.
  • MEZZALA DESTRA:
    14) Fabián,
    15) sostituto di Allan;
  • MEZZALA SINISTRA:
    16) Zielinski,
    17) Elmas.
  • ESTERNO DESTRO OFFENSIVO:
    18) Politano,
    19) sostituto di Callejon
  • PRIMA PUNTA:
    20) Mertens,
    21) Osimhen,
    22) Petagna.
  • ESTERNO SINISTRO OFFENSIVO:
    23) Insigne,
    24) Lozano
    25) sostituto di Younes.

Quindi il Napoli, dopo gli acquisti di Rrahmani, Petagna e Osimhen, dovrebbe ancora pensare agli acquisti di:

  • un portiere di riserva nel caso uno tra Ospina e Meret dovesse partire;
  • se parte Koulibaly un centrale di difesa di piede sinistro (Gabriel del Lille sarebbe stato il sostituto ideale LEGGI QUI);
  • un esterno sinistro difensivo;
  • un centrocampista con caratteristiche più da incontrista rispetto a quelli confermati in rosa;
  • un esterno destro offensivo per sostituire Callejon;
  • un esterno sinistro offensivo per sostituire Younes soprattutto se dovesse essere ceduto anche Lozano.