Il Rijeka. Il ‘mini-derby’ contro la Cenerentola del gruppo

0
125




Giovedì 5 novembre alle ore 18:55 a Fiume, il Napoli affronta il Rijeka nella terza giornata del Gruppo F dei gironi eliminatori di Europa League. 

  • Nome completo. Hrvatski Nogometni Klub Rijeka.
  • Nazionalità. Croazia – Fiume in croato Rijeka.
  • Anno fondazione. 1946.
  • Simbolo. Una squalo.
  • InnoO Rijeko mili grade
  • Presidente. Il croato Damir Mišković.
  • Stadio. Il Rujevica con una capienza di 8.279 spettatori.
  • Centro di allenamento. Trening kamp.
  • Sponsor. Main: Sava Assicurazioni. Tecnico: Joma.
  • Gemellaggi. IL motto degli ultras del Rijeka è “Soli contro tutti”.
  • Rivalità. L’altro motto, giusto per far capire la ‘focosa’ partecipazione degli ultras alle partite anche amichevoli del Rijeka è “Morire ma non arrendersi”.
  • Colori sociali. Bianco e azzurro.
    Le favole del calcio europeo: il Rijeka | Agenti Anonimi
  • Valore della rosa. Dall’età media di 242 anni, sulla carta ha un valore di circa 20 milioni di euro.
  • Top-players in squadra. Il Rijeka non ha calciatori che si distinguono perticolarmente per la qualità delle giocate, è un club che punta molto sul collettivo.
  • Hall of fame. La storia del Rijeka non è stata caratterizzata da calciatori particolarmente importanti.
  • Palmares.
    2 Coppe di Jugoslavia (1978 e 1979).
    6 Coppe di Croazia (2005, 2006,2014, 2017, 2019,2020).
    1 Campionato di Croazia (2017).
    1 Supercoppa di Croazia (2014).
  • I precedenti con il Napoli. Non ci sono precedenti in competizioni ufficiali.
  • Gli ex. Nessuno.
  • In Europa League: 3° classificato nel campionato croato 2019-20.
  • Il rendimento del 2020-21. Nel campionato a 10 squadre dopo 7 partite è 4° in classifica con 12 punti dopo 4 vittorie e 32 sconfitte. Nel primo turno della Coppa di Croazia ha eliminato la Lokomotiv Zagabria sconfitta per 1-0. Nei preliminari di Europa League ha eliminato prima gli ucraini del Kolos Kovalivka (vittoria in casa ai supplementari per 2-0) e i danesi de, Copenaghen vincendo in trasferta 1-0. Nelle prime due giornate del Girone F ha perso 0-1 in casa con la Real Sociedad e 1-4 in casa dell’AZ Alkmaar.
  • Allenatore. Dal 2019 è il 37enneo sloveno Simon Rožman.
  • Modulo principale. 5-3-2.
  • Formazione base. Nevistic; Tomecak, Smolcic, Velkovski, Escoval, Anastasio; Galovic, Andrijasevic, Loncar; Pavicic, Kulenovic.
  • Presentazione. Il Rijeka è la squadra meno forte del girone e le sfide contro i croati potrebbero essere fondamentali per la differenza reti. Quello contro il Rijeka può considerarsi un ‘mini-derby’ considerando che Fiume è stata una città del Regno d’Italia dal 1942 al 1945 prima di passare alla Jugoslavia. Ancora oggi una buona percentuale della popolazione è formata da italiani. Il vantaggio di affrontare il Rijeka è legato alla vicinanza della trasferta anche se la vera insidia nascosta è proprio la voglia dei calciatori croati di fare bene contro una compagine italiana. Un focolaio di covi ha sconvolto gli ultimi giorni del Rijeka, al punto che la squadra che affronterà il Napoli potrebbe essere completata con calciatori della Primavera.