L’ammissione di colpa di Orsato, un suggerimento per modificare il protocollo VAR

0
484




Finalmente gli arbitri italiani vanno in TV a rilasciare dichiarazioni. A Orsato è toccato l’onore di fare da apripista a questa interessante novità.

Ovviamente durante il suo intervento a ’90° minuto’ Orsato ha dovuto rispondere anche alla domanda sulla mancata espulsione di Pjanic per doppio giallo in Inter-Juventus del 2018.

Anche se a distanza di 3 anni una domanda dovuta considerando che quell’errore di Orsato (dopo quelli fatti da Calvarese a Cagliari, da Banti a Roma con la Lazio, da Guida a Firenze, da Pasqua a Benevento), da molti è considerato determinante per la conquista dello scudetto della Juventus ai danni del Napoli.

Orsato ha ammesso il suo errore, cosa che rende ancora più amaro il ricordo di quell’annata irripetibile del Napoli di Sarri.

Ma ormai è storia vecchia, anche se brucia ancora, meglio guardare avanti.

Il mancato secondo giallo a Pjanic non era (e ancora non è) un episodio che secondo il protocollo consentisse (e ancora NON consente) l’intervento del VAR.

Ma considerando che il mancato secondo giallo, CHE COMUNQUE E’ PUR SEMPRE UN CHIARO ED EVIDENTE ERRORE, è stato (e ancora sarebbe) determinante per l’esito di una partita, perché non inserirlo nel protocollo di utilizzo del VAR?

Visto che l’ammissione di colpa di Orsato di certo non può restituire credibilità allo scudetto assegnato nel 2018, potrebbe almeno tornare utile per colmare una lacuna importante nel protocollo VAR e limitare ancora di più la possibilità di polemiche.