Le pagelle di Napoli-Chievo: secondo tempo salvi tutti, super Milik

0
374




Le pagelle. Nella 31esima giornata del campionato di Serie A al San Paolo il Napoli ha ……….. con il Chievo. 

SARRI: 6 – Primo tempo deludente complicato dal primo caldo primaverile e da un catenaccio vecchia maniera degli avversari. Qualcosa il mister avrà detto nello spogliatoio visto il diverso atteggiamento nel secondo tempo. Difficoltà nel trovare il pertugio giusto, il rigore sbagliato da Mertens, il gol dello svantaggio su clamoroso errore di Koulibaly, una traversa e diverse parate di Sorrentino. Episodi che avrebbero messo KO chiunque e invece la squadra ha reagito alla grande. Se la squadra ha gettato il cuore oltre l’ostacolo è anche merito di Sarri. L’unico appunto il tardivo ingresso in campo di Milik.

REINA: S.V. – Spettatore non pagante il pubblico si è accorto della sua presenza solo in occasione del gol del Chievo, sulk quale non ha colpe

HYSAJ: 6 – Prova sottotono soprattutto in fase offensiva, anche se è cresciuto alla distanza

TONELLI: 6 – Non commette errori e cerca anche il gol su azione d’angolo. La traversa gli nega la gioia del gol. L’errore sul gol del Chievo è soprattutto di Koulibaly

KOULIBALY: 5 – Non ha quasi mai impostato l’azione e ha commesso il clamoroso errore in disimpegno che ha lanciato a rete il Chievo

MARIO RUI: 6 – Poco efficace in fase di rifinitura, bravo a spendere l’ammonizione per eviatre una pericolosa ripartenza degli avversari

ALLAN: 5 – Poco dinamico e tanti errori in appoggio

DIAWARA: 6 – Ha il grande merito di aver segnato un gol che forse sarà decisivo per…gol che ha riscatto una prova da dimenticare

HAMSIK: 5,5  – Qualche buon assist non sfruttato a dovere dai compagni, ma anche lui oggi ha sofferto il caldo e il catenaccio avversario

CALLEJON: 5 – Fallisce un gol già fatto, non una delle sue migliori prestazioni

MERTENS: 5 – Al di là del rigore sbagliato, ci può stare, da centravanti non riesce a incidere meglio quando ha lasciato l’area di rigore arretrando il suo raggio d’azione

INSIGNE: 5 – Sbaglia diverse volte la rifinitura dell’azione, ma l’impegno non è mancato. Meriterebbe un voto basso per quel gesto di stizza verso il pubblico che annusava la delusione di un sogno svanito

MILIK: 7 – Cambia la partita del Napoli risultando pericoloso in diverse occasioni e segnando un gol prezioso per tenere il Napoli ancora in piena lotta scudetto

ZIELINSKI: 6 – Il suo dinamismo ha dato la scossa alla squadra

ROG: 6 – Pochi minuti in campo per dare un valido contributo

ARBITRO MANGANIELLO (di Pinerolo): 5 – Stava gestendo bene una partita non difficile fino alla manca ammonizione del clivense in occasione del rigore (sarebbe stata la seconda e quindi espulsione) e ancora peggio non vede un netto fallo di mani in area del Chievo e non fischia il secondo rigore per il Napoli.