Le pagelle di Napoli-Lazio 3-1: buone prove generali per Barcellona, ma la fase difensiva va perfezionata

0
61




Nella 38esima e ultima giornata del campionato di Serie A 2019-20 il Napoli ha affrontato la Lazio allo stadio San Paolo. Le pagelle di Football Napoli News.

GATTUSO: 6 – Prove generali in vista di Barcellona. Buono il giro palla con l’obiettivo di giocare a due tocchi. Qualche eccesso di tocchi e tocchetti in alcune fasi ma diverse volte la squadra ha sviluppato belle manovre veloci e penetranti. Da rivedere la fase difensiva per superficialità e distrazioni viste a volte anche in alcuni appoggi a centrocampo quando alla giocata semplice si è preferita quella più complicata per il compagno più marcato.

OSPINA: 6 – Si fa sorprendere sul suo palo dal tiro di Immobile, anche se la conclusione dell’attaccante laziale è arrivata al termine di un’azione confusa. Per il resto poco impegnato.

DI LORENZO: 6 – Si fa trovare sempre presente nello sviluppo della manovra e dalle sua parti l’azione della Lazio non è mai pericolosa, gli è mancata la giocata decisiva nella rifinitura.

MANOLAS: 5 – Non ancora il Manolas visto con la maglia della Roma, a volte superficiale altre più determinato nelle chiusure, sempre lento nel decidere il passaggio.

KOULIBALY: 6 – Errori di misura, interventi che hanno mostrato un eccesso di superficialità come dimostrano alcuni falli evitabili che in passato non avrebbe mai commesso.

MARIO RUI: 6 – Spinge molto sulla fascia non sempre con la giusta efficacia ma la sua presenza è sempre costante in entrambe le fasi.

LOBOTKA: 5,5 – Tanti errori negli appoggi e poca interdizione in fase difensiva. Meglio nella ripresa anche se non rischia mai la giocata.

CALLEJON: 10 – Ultima al San Paolo da capitano, il voto non è alla partita ma per quello che ha dato a questa maglia. Una sola parola: GRAZIE!!!!

FABIÁN: 6,5 – Un gol da cineteca e tanta qualità ma pecca ancora in continuità.

ZIELINSKI: 6,5 – Si libera bene al tiro in un paio di occasioni, ma nel primo tempo anche lui non da continuità alla sua azione anche se ha sempre cambi di passo micidiali. Cresciuto tantissimo nella ripresa con giocate di grande qualità. Deve imparare ad essere più concreto.

INSIGNE: 6 – Ha provato la giocata in tandem a volte con Mertens a volte con Mari Rui ma è mancata concretezza nella rifinitura. Lascia il campo preoccupato per un risentimento muscolare

MERTENS: 6,5 – Tanto movimento ma ha avuto pochi spazi per cercare il gol. Si procura il rigore e si fa notare anche per alcuni importanti ripiegamenti difensivi poi fa anche l’assist del terzo gol. Fisicamente sta bene e questo è incoraggiante in vista della Champions.

DEMME (dal 78′ al posto di Lobotka): 6 – Subito fulcro della manovra e rispetto a Lobotka tenta qualche fltrante più coraggioso.

GHOULAM (dal 78′ al posto di Mario Rui): 6 – Ancora troppo timoroso si fa apprezzare per aver tenuto bene la posizione con umiltà e per un intervento risolutore a scivole su una ripartenza avversaria.

LOZANO (dal 78’ al posto di Callejon): 6 – Intraprendete e determinato bene così.

ELMAS (dall’83’ al posto di Insigne): 6 – Pochi minuti ma di qualità e quantità.

POLITANO: (dall’83′ al posto di Zielinski): 6,5 – Tocca un pallone ed è quello del 3-1 che mette la vittoria in cassaforte.

ARBITRO CALVARESE (di Teramo): 5 – Non commette errori ma si fa sfuggire la partita di mano in un paio di occasioni con risse tra calciatori.