Lippi: “I play-off nessuno li vuole, il calcio è giusto che riparta”

0
808




Marcello Lippi, ex allenatore del Napoli e CT dell’Italia campione del mondo nel 2006 in Germania, ha rilasciato alcune dichiarazioni al quotidiano “La Stampa” di Torino.

“Ripartenza Serie A?  Non comprendo remore così tenaci davanti alla garanzia del rispetto dei protocolli. I giorni più duri sono passati e all’ombra del virus dovremo abituarci.

L’importante è seguire le norme per la tutela sanitaria: il calcio le ha stabilite, perciò è giusto che riparta.

Play-off? Non piacciono a nessuno [LEGGI QUI]. Appartengono a tantissimi sport importanti, ma le categorie più alte del calcio sono disabituate.

La mia speranza è che non si debba ricorrere a formule inedite e alternative, però finire i campionati è prioritario. Interromperli definitivamente, assegnare verdetti in base a una classifica parziale, sarebbe assurdo sul piano economico e sportivo.

Pensate ai sacrifici dei club che hanno investito sul mercato d’inverno per raggiungere i propri obiettivi o alla frustrazione di chi non potrebbe portare avanti un’annata fantastica, costretto a ripiegare sogni e ambizioni: l’esempio più evidente è la Lazio, in piena corsa scudetto”.