Mario Rui: “Con il Liverpool partita positiva, ma ora dobbiamo battere il Lecce gara difficile”

0
154




L’esterno difensivo del Napoli Mario Rui ha rilasciato un’intervista in esclusiva ai microfoni di Radio Kiss Kiss, radio ufficiale del calcio Napoli. Questi alcuni passaggi delle dichiarazioni del calciatore portoghese.

“Con il Liverpool è stata una partita molto positiva da parte nostra. Abbiamo fatto tutto quello che ha detto il mister. 

Io migliore in campo? Mi fa piacere, però sinceramente mi voglio fermare sulla squadra e sul collettivo, soprattutto la squadra ha fatto una grande partita di sacrificio e così anche il singolo esce fuori. Abbiamo battuto la squadra migliore al mondo in questo momento e bisogna fare i complimenti a tutti. 

Ora però ci dobbiamo riconfermare anche domenica, una partita difficile e se non facciamo bene anche domenica quello fatto con il Liverpool non servirebbe a niente. Dobbiamo entrare in campo con la mentalità giusta. 

Penso che questo sia un gruppo più forte nella testa perché ogni anno ci avviciniamo ai grandi obiettivi. 

Io beniamino dei tifosi? Io cerco di dare il mio massimo, poi certe volte le cose vanno bene altre invece male. Non do importanza all’essere o apprezzato o meno, penso solo a dare tutto quello che ho. 

Abbiamo analizzato le partite del Lecce con Inter e Torino. Hanno sempre cercato di giocare partendo da dietro con la costruzione del gioco che parte dal portiere. Individualità forti, una partita difficile e bisogna essere molto concentrati. Contro l’Inter anche se hanno perso hanno fatto una buona gara. 

Stiamo preparando bene la partita studiando i loro punti forti e i loro punti deboli.

A parte le qualità che ha Di Lorenzo, ragazzo per bene, è entrato in un gruppo per bene in punta di piedi. Noi lo abbiamo accolto a braccia aperte. 

Manolas già a Roma era veramente forte. E’ rimasto un ragazzo solare e divertente, non è cambiato. 

Llorente è molto importante per la sua esperienza. Un ragazzo splendido, straordinario, un campione con una mentalità incredibile e si è calato bene in questa realtà .

Lozano ha tata qualità e personalità. penso che quest’anno il mercato sia stato buono. 

Penso che quest’anno sarà veramente importante, sapendo che ci sono anche altre squadre attrezzate molto bene ma noi ci siamo. 

Perché Empoli sforna tanti campioni? La città, l’ambiente…ci soni stato bene e la ritengo casa mia. Una grande piazza che continuerà a sfornare campioni. 

Come inizio bilancio positivo e sarebbe stato ancora più positivo se avessimo pareggiato a Torino. Fisicamente stiamo crescendo e stiamo migliorando l’intesa. 

L’Europeo è il mio obiettivo, ma in primo piano c’è il pensiero di fare bene con il Napoli. di fare il mio meglio. 

Ai tifosi dico di continuare a starci vicino e a dare il loro sostegno. Noi in campo faremo di tutto per ripagare la fiducia che hanno in noi”.