Mertens, il capitano senza fascia

0
799




Una serata speciale quella vissuta a Dimaro-Folgarida nel decimo giorno di ritiro del Napoli in Trentino. Protagonisti Mertens, Insigne, il nuovo acquisto Manolas e le domande dei tifosi. 

Una serata all’insegna dell’allegria che ancora una volta ha confermato, ma non ce n’era bisogno, l’armonia e la compattezza del gruppo-Napoli. 

Manolas ad esempio per come ha partecipato alle gag con Insigne e Mertens non sembra arrivato a Napoli da tre giorni ma da tre anni. 

Ma la serata non ha regalato solo momenti di divertimento.

Partiamo dalle notizie di mercato: per essere lì su quel palco vuol dire che Insigne e Mertens anche la prossima stagione saranno due calciatori del Napoli.

Poi la sorpresa che forse tanto sorpresa non è: la personalità di Manolas quando ha parlato di Koulibaly:
“Koulibaly è un grandissimo difensore, sicuramente al suo fianco posso migliorare ma anche lui altrettanto può migliorare affianco a me per raggiungere gli obiettivi del Napoli”. 

Ma è stata soprattutto la serata del capitano senza fascia: Dries Mertens. 

Solo un capitano può difendere i compagni meno amati dal pubblico:
Sento parlare solo di Koulialy e Manolas, ma abbiamo anche altri difensori, Chiriches, Maksimovic, Luperto,Tonelli, tutti bravi calciatori”. 

Solo un capitano può avere il coraggio di metterci la faccia esponendosi sulla necessità di rinforzare la squadra:
“Credo nella squadra. Abbiamo perso un gran giocatore come Albiol ma per fortuna abbiamo preso Manolas, ma penso che dobbiamo prendere anche altri giocatori per alzare il livello. Le altre comprano sempre, noi proviamo sempre ma se vogliamo vincere qualcosa dobbiamo alzare ancora il livello, ci sta!”.

Non a caso Ancelotti nei primi giorni di ritiro, proprio durante un altro incontro con i tifosi, ha detto:
Si può essere capitani anche senza la fascia per altri aspetti”.