Messico sconfitto, la gara di Lozano tra qualche dribbling e dei momenti di pausa

0
75




Nell’amichevole giocata a San Antonio negli USA, l’Argentina ha mortificato con un sonoro 4-0 il Messico di Hirving Lozano.

Per l’attaccante del Napoli una sfida a distanza con l’argentino Lautaro Martinez, vinta nettamente dall’interista autore di una tripletta.

Lozano è stato protagonista di una gara discontinua. Il messicano ha dato l’impressione di aver pensato anche agli impegni con il Napoli, specialmente a quello in Champions contro il Liverpool.

Però quando ha deciso di giocare si è reso pericoloso con i suoi dribbling che hanno spesso costretto gli avversari a interventi ai limiti del regolamento e talvolta anche troppo duri per una gara amichevole.

In un’azione avrebbe conquistato anche un rigore a favore per essere stato stretto in maniera fallosa dai due centrali argentini mentre si apprestava a battere a rete sul lancio di un compagno.

Nei minuti di recupero, dopo essere stato ammonito per un’entrata decisa su un avversario, Lozano prova a mettere la sua firma sulla gara con un tiro scoccato da appena fuori area indirizzato sotto la traversa ma il portiere argentino Andrada compie una gran parata ed evita il gol.

Per Ancelotti la buona notizia sulla tenuta fisica di Lozano, in campo per tutta la gara. Partito da esterno sinistro si è alternato su entrambe le fasce anche se le cose migliori le ha fatte vedere giocando sulla destra.