Mondo Juve allo sbando: la lenta agonia di uno scudetto in cerca di legittimazione

0
3493




Quando si parla di mondo Juve non si fa riferimento solo a quello legittimamente bianconero formato da squadra, società, media tematici e dai suoi tifosi. 

Comprende anche il mondo Juve parallelo formato dalle testate, TV e radio nazionali. In pratica da chi ha sacrificato la propria professionalità e onestà intellettuale sottomettendosi all’arrogante potere di chi pilota il calcio italiano e al quale tutto è concesso e tutto è permesso.

L’ultima ‘chicca professionale’ l’hanno regalata con lo strenuo tentativo di cercare un cavillo in quel regolamento troppe volte ignorato e mortificato, per giustificare il rigore non concesso al Verona per fallo di Buffon. Bravo Pinzani futuro arbitro internazionale.

Un favore arbitrale, l’ennesimo, arrivato anche a scudetto già vinto utile solo ad allungare l’albo d’oro delle ‘sviste’ arbitrali che hanno aiutato non poco la Juventus a superare il Napoli in classifica in questo campionato.

Proprio questi aiutini rappresentano il nervo scoperto del mondo Juve, sia legittimo che parallelo.

Il mondo Juve è in totale sofferenza per la poca importanza che viene data dall’Europa e dal mondo del calcio al loro settimo scudetto consecutivo, offuscato dalla bellezza del gioco del Napoli di Sarri che ha deliziato chi ama questo sport.

Allegri che reclama complimenti mai ricevuti e che mai riceverà per come la vittoria dello scudetto è arrivata. Chiellini prima, Matuidi e Benatia poi. Infine, nel giorno della festa anche Douglas Costa e Pjanic, hanno mostrato al mondo intero tutta la frustrazione del mondo Juve, sia legittimo che parallelo.

Un mondo Juve che anzichè godersi la festa e la vittoria, si preoccupa soprattutto come fare per inibire il trionfale ‘effetto Napoli’ su questo campionato.

Per la Juventus è già difficile digerire l’aver fatto peggio della scorsa stagione, quando oltre ad aver vinto scudetto e Coppa Italia era riuscita anche ad arrivare in finale in Champions League.

Figuriamoci poi i complimenti fatti non a loro ma al Napoli senza trofei e finali, di quanto avranno fatto innalzare il livello di bile nei fegati del mondo Juve.

Si rassegni il mondo Juve questo scudetto il mondo del calcio, inteso come sport di campo, moralmente e sportivamente lo ha assegnato al Napoli.

Il nome ‘mondo Juve’ comparirà solo nell’albo d’oro, sicuramente più importante e più ricordato, ma anche più silenzioso per sua fortuna.

Proprio l’albo d’oro che, al pari della Giustizia, viene mortificato e umiliato dall’arrogante ostentazione dei 36 scudetti e non 34 come invece dice la realtà.

Vanto puntualmente avallato e mai contestato dal mondo Juve parallelo. Ma forse a tutti conviene che si continui ad andare avanti così.

Buon Forza Napoli a tutti!