Monza-Napoli 2-4: la conferenza di Calzona in 3 punti

0
88




L’allenatore del Napoli Francesco Calzona in conferenza stampa ha commentato la gara di campionato giocata contro il Monza all’U-Power Stadium di Monza.

Questi i passaggi più interessanti delle sue dichiarazioni.

Sui troppi gol subìti.

“Abbiamo un potenziale offensivo importante, ma questo problema difensivo mi disturba tantissimo, perché ci lavoriamo, ma oggi abbiamo concesso due occasioni da gol e abbiamo preso due gol. Questa cosa è disturbante. Continuo a dire che non è un problema della linea difensiva ma di squadra. Perché quando si va a pressare si pressa male, ci vengono via con facilità, ci puntano la linea in continuazione. Quando giochi così tanto il tempo per allenarti è minimo tra il giorno dopo che praticamente non fai niente per recuperi e la preparazione alla partita, è difficile andare sullo specifico sulla linea difensiva. Sono contento che facciamo gol, perché lavoriamo tanto anche sotto questo aspetto. Ma è anche vero che abbiamo giocatori di grande qualità davanti”. 

Sull’obiettivo Champions.

“Ci dobbiamo credere assolutamente. Sappiamo che è lontano e difficile ma fino a quando la matematica non ci condanna dobbiamo puntare al massimo obiettivo. Il Napoli è quello del secondo tempo, è solamente una questione di durare il più possibile. Il primo tempo di oggi mi ha fatto veramente arrabbiare tantissimo, perché non posso vedere una squadra dove tutti vengono incontro a prendere palla sui piedi. Nessuna soluzione a chi ha la palla, sono cose che mi disturbano perché io chiedo totalmente il contrario. Chiedo lontano dalla porta di giocare a pochi tocchi, di dare soluzioni al portatore di palla. Poi negli ultimi 30 metri non condiziono nessuno, è giusto puntare l’avversario perché abbiamo giocatori di qualità. I passagini sono cose che non mi piacciono. Nel secondo tempo ci siamo mossi, abbiamo attaccato la profondità anche con i centrocampisti, tutto quello che avevamo provato in settimana. Il calcio è quello del secondo tempo”.

Sulla gara con il Monza.

“Il Napoli ha fatto il Napoli nel secondo tempo. L’abbiamo fatto tutti e non abbiamo rischiato niente, a parte il gol di Colpani. Il Monza non ci ha favorito in qualcosa, abbiamo fatto il Napoli come dovremmo farlo sempre, e abbiamo vinto la partita. Sapevo che avevamo Kvara e Ngonge che venivano da un periodo di fermo, non sapevo quanto potevano durare e ho preferito sfruttarli dall’inizio e non a partita in corso. Chi è entrato è entrato benissimo, ma è quello che voglio io. Nel secondo tempo siamo andati in pressione con i giusti tempi, non sono mai arrivati nella nostra area, e la linea difensiva ha fatto la sua parte. Olivera? Ha un problema all’adduttore, bisogna aspettare domani”.