Napoli-Real Madrid 2-3: tutti i commenti degli azzurri

0
307
Fonte SSC Napoli




Alcuni tesserati del Napoli sui social e ai microfoni dei media hanno commentato la gara di Champions League giocata contro il Real Madrid allo stadio Diego Armando Maradona.

De Laurentiis agli spagnoli di Chiringuito.
Il Real Madrid è molto forte, gioca molto bene. Mi è piaciuta molto la partita. Ancelotti? Un grande gentiluomo. I tifosi vogliono vincere, se non vincono hanno sempre da criticare. Però uno come Ancelotti non si può criticare come uomo, calciatore o allenatore: è un grande. Sono molto soddisfatto anche dei miei, che sono stati competitivi e molto bravi. Dopo questa partita sono molto fiducioso. Osimhen? E’ un giocatore che fa squadra da solo. Rinnovo? Non c’è problema, non c’è mai problema: nel Napoli sono sempre tutti contenti, il problema è quando vanno via che non riescono a trovare più la strada maestra“.

Politano alle TV.
“Dopo una bella partenza abbiamo avuto dieci minuti di black-out e concesso due gol. Nel secondo tempo abbiamo dominato e c’è tanta amarezza per il risultato, ma dobbiamo continuare su questa strada. Potevamo fare sicuramente meglio, soprattutto sotto porta ma credo che oggi il Napoli abbia giocato allo stesso livello di una grande squadra come il Real Madrid”.

Di Lorenzo in mix zone.
“Della gara di oggi resta la prestazione, abbiamo giocato alla pari contro il Real Madrid anche se il risultato ci penalizza. Adesso abbiamo questo doppio confronto contro i tedeschi dell’Union Berlino che sarà fondamentale per riuscire a passare il girone. Questa prestazione lascia delle note positive al di là del risultato finale. Abbiamo giocato la nostra partita però al minimo errore loro ti puniscono perché hanno grandissimi giocatori. Preferisco perderla così, essere coraggioso e propositivo piuttosto che mettermi là dietro soltanto a subire. Bene per la prestazione, dispiace solo per il risultato. C’era una cornice di pubblico meravigliosa e meritavano anche loro un risultato diverso. Cambio modulo dopo i cambi? Dal campo c’era la sensazione che potessimo arrivare al pareggio. Penso sia stata anche questa la scelta del mister di mettere due punte“.

Zielinski alle TV.
“Perdere fa sempre male ma abbiamo fatto una grande partita. Dovevamo gestire meglio alcuni momentii della partita per pareggiare o addirittura anche vincere. Nel secondo tempo siamo entrati benissimo in campo: abbiamo fatto gol e per 15′ il Real Madrid non ha visto la palla, poi siamo stati sfortunati sul terzo gol. Abbiamo giocato contro una delle squadre più grandi al mondo e abbiamo fatto un’ottima partita. Ora mancano altre quattro da vincere ed andare avanti. Ringrazio i tifosi che per tutta la partita ci hanno sostenuto”.

Ostigard sui social.
“Oggi meritavamo di più, ma andiamo avanti! Tifosi fantastici”.

Garcia alle TV (QUI il suo commento in conferenza stampa).
“Penso sarebbe stato più giusto un pareggio. Abbiamo giocato alla pari contro questa grande squadra. Non è un problema aver preso il primo gol come l’abbiamo preso, costruiamo da dietro e sbagliare fa parte del gioco. Ciò che non mi è piaciuto è l’esserci aperti troppo sull’1-1 e ci siamo fatti imbucare dall’avversario prendendo il gol. Ciò che mi è piaciuto è stato il ritorno in campo, nella ripresa potevamo vincerla. Sono deluso dal risultato, ma contento per la prestazione.

Politano? Era già stanco a fine primo tempo. Bellingham? Il suo gol fa parte di un momento in cui abbiamo protetto poco l’asse della nostra squadra, dovevamo chiudere molto di più l’interno e portare il gioco sulle fasce: meglio dare la palla a Carvajal o a Camavinga piuttosto che a Bellingham o a Valverde. Secondo me è più un atteggiamento sbagliato di squadra, i momenti della gara vanno capiti un po’ di più dai nostri calciatori”.

La SSC Napoli sul sito ufficiale.
Vince il Real Madrid, ma al Napoli resta una prestazione di personalità e carattere. Finisce 3-2 in altalena per le merengues e alla fine è emblematico l’applauso del Maradona a testimonianza dell’apprezzamento per una gara interpretata dagli azzurri con intensità e grande spessore agonistico. E’ il bignami non solo tecnico ma anche emotivo di una serata che ha offerto emozioni, spettacolo e vibrazioni continue. Si ricomincia domenica sempre al Maradona contro la Fiorentina. La stagione entra nel vivo, il cammino prosegue con fervore ed ambizione sia in campionato che in Champions...”.

Le foto dell’articolo fonte SSC Napoli.