Napoli-Salisburgo 1-1, le pagelle di Football Napoli News: prestazione positiva anche se troppo nevrotica

0
210




Nella quarta giornata della Champions League 2019-20 il Napoli ha affrontato al San Paolo il Salisburgo. Le pagelle di Football Napoli News.

ANCELOTTI: 6 – Positivo l’approccio alla partita e la determinazione. Vero che manca Allan ma la sofferenza a centrocampo è eccessiva e forse si poteva trovare qualche soluzione per dare più copertura alla difesa spesso in balia di attaccanti e centrocampisti avversari soprattutto nel primo tempo. Indovinata la scelta di puntare su Lozano. Ancora una volta troppe occasioni gol sprecate che non hanno permesso di chiudere la partita ed evitare inutili affanni. Più che di identità partita da squadra nevrotica.

MERET: S.V. – Praticamente inattivo malgrado la pericolosità degli avversari che hanno prodotto tanti spaventi ma alla fine la porta l’hanno centrata solo su calcio di rigore.

DI LORENZO: 6,5 – Chiude bene la sia zone e si propone molto in appoggio, qualche esagerazione di troppo e un vistoso calo nel finale ma prestazione più che positiva.

MAKSIMOVIC: 6 – Håland non è certo un avversario facile ma lui lo ha domato, qualche sbavatura di troppo però ne condiziona il voto.

KOULIBALY: 6,5 – Peccato il fallo che ha determinato il rigore e ha complicato i piani del Napoli. Per il resto un muro difensivo importante. I suoi errori più che per la condizione fisica sono forse figli della troppa sicurezza nei propri mezzi e nella propria fisicità che se non controllate possono anche essere deleterie.

MARIO RUI: 5 – Ha sofferto la fase difensiva e dalla sua fascia sono arrivati pericoli maggiori, si è visto poco in fase di appoggio.

CALLEJON: 6 – La sfortuna gli nega il gol e qualche errore di troppo ma il contributo dello spagnolo è sempre importante in entrambe le fasi.

ZIELINSKI: 5 – Un buon inizio e niente più, tutto svanito dopo il gol mancato.

FABIÀN: 6 – Alterna cose positive ad altre inspiegabili, ma le uniche giocate di qualità nello sviluppo della manovra arrivano dai suoi piedi.

INSIGNE: 7 – Il trascinatore della squadra con tante giocate di qualità e fantasia, se non si fosse intestardito con il tiro a giro nelle tante occasioni gol avute forse avrebbe avuto anche il meritato premio di un gol.

LOZANO: 7 – La miglior prestazione con la maglia del Napoli impreziosita da un gran gol, belli spunti ma cala alla distanza anche per il tanto movimento su tutto il fronte dell’attacco.

MERTENS: 5 – L’impegno non è mancato l’efficacia e l’incisività invece sì e a lui si chiede soprattutto pericolosità e fantasia in zona gol.

LUPERTO: (dal 46′ posto di Mario Rui) 6 – Tanta quantità positiva, è mancato nella qualità della rifinitura ma in un ruolo non suo non si poteva chiedere di più.

MILIK: (dal 73′ al posto di Mertens) 5 – Ha provato a incidere senza riuscirci.

LLORENTE: (dall’86′ al posto di Llorente) 6 – In pochi minuti sfiora in due occasioni il gol vittoria.

ARBITRO MARCINIAK (Polonia): 7 – Arbitraggio quasi perfetto, soprattutto perché ha tenuto a bada la partita senza farsi notare come solo i grandi arbitri sanno fare. Complimenti