Napoli-Sassuolo 0-2 vista dagli azzurri: “Create tante occasioni non concretizzate, testa al Rijeka”

0
129




Alcuni tesserati del Napoli ai microfoni dei media e sui social hanno commentato la gara di campionato giocata al San Paolo contro il Sassuolo. 

Koulibaly a Sky: “Siamo veramente dispiaciuti perché volevamo fare bene. Se ci fermiamo a questa sconfitta non andiamo avanti. Non è un alibi la partita di giovedì scorso. Ora dobbiamo pensare a vincere contro il Rijeka e domenica in campionato a Bologna, pensiamo in grande. Abbiamo creato tante occasioni gol ma non le abbiamo concretizzate“.

Bakayoko su Instagram:  “Oggi la frustrazione, domani la vittoria“.

Insigne su Instagram: “Forza ragazzi, testa alla prossima e avanti tutta!“.

La SSC Napoli sul sito ufficiale: “Il Sassuolo vince al San Paolo nella prima domenica di novembre. Decidono due gol nel secondo tempo dopo un’ora giocata palla su palla, con gran ritmo e con il Napoli che nel primo tempo ha due occasioni per cambiare il destino alla partita. Il pallone non entra e nel finale il Sassuolo blinda con un contropiede di Lopez il successo, dopo un dubbio intervento in area su Osimhen che l’arbitro lascia correre. Prima sconfitta del Napoli sul campo in campionato. Si ricomincia giovedì in Europa con la sfida in Croazia per un cammino senza sosta”.

Gattuso a Sky: “Abbiamo avuto tante occasioni e non le abbiamo sfruttate ma la sconfitta ci sta. Non dobbiamo stare qui a parlare se c’era rigore o no. Se non è andato al VAR l’ha vista così, se non l’hanno chiamato l’hanno vista così. Non sta a noi giudicare l’operato degli arbitri. Il Sassuolo è una squadra che ti fa correre tanto perché palleggia bene. Noi abbiamo avuto troppa frenesia. Non dobbiamo pensare al fatto che non facciamo gol altrimenti facciamo delle ingenuità come accaduto in occasione del rigore. Noi le occasioni le abbiamo avute, ma è mancata la qualità. Il problema non erano i centrocampisti. Il problema non era solo la verticalizzazione dei centrocampisti. Non ricordo grandi chance per il Sassuolo prima dell’episodio del rigore. Noi eravamo sotto ritmo quando loro avevano palla. Dobbiamo continuare a lavorare, a migliorare, a mettere in condizioni migliori Osimhen e andare a creare qualcosa diverso dalla profondità. Dobbiamo pensare ad arrivare tra i primi quattro. E’ un campionato molto livellato, non ci sono gare facili. Io vedo una squadra che sta facendo di tutto. Non siamo brillanti come nelle prime partite, ma ci può stare”.