Napoli-Udinese 3-2: lo spavento finale un tassello in più sulla strada del ‘sogno’ del super Napoli

0
79




Il Napoli batte l’Udinese ‘regalando’ ai propri tifosi un finale di partita al cardiopalma che avrebbero evitato volentieri.

Un super Napoli per 79′ minuti.

Controlla senza troppi affanni le giocate di qualità di una bella Udinese, vera sorpresa del campionato. Mette al sicuro il risultato sul 3-0 e sfiorando il quarto gol in almeno tre occasioni dopo aver gestito una partita giocata quasi per intero nella metà campo avversaria.

Poi la vittoria strameritata è stata messa in pericolo dall’improvviso blackout di concentrazione nei minuti finali. Un blackout che ci può stare dopo due mesi e mezzo ricchi di partite (e che partite) tanto difficili e intense quanto emozionanti e gratificanti per prestazioni e risultati.

Una partita che va oltre la vittoria e i tre punti conquistati.

Va oltre la vittoria perché quel blackout di concentrazione è una delle lezioni più utili che potessero avere i giocatori. Sicuramente avranno capito che neanche sul 3-0, se si vuol vincere qualcosa di importante, ci si può rilassare e abbassare la guardia.

Di questo Napoli si può essere solo orgogliosi e i tifosi, tanto delle curve quanto di distinti e tribuna, hanno dimostrato di esserlo cantando e sostenendo la squadra per tutti i 99 minuti della gara riversando sul terreno di gioco la loro felicità.

Una lezione che darà i suoi frutti quando il Napoli a gennaio riprende il cammino verso un sogno più che legittimo, verso un traguardo che ad oggi sarebbe ben più che meritato.

Poi si vedrà se la sosta avrà danneggiato più la lepre-Napoli o le sue inseguitrici, anche se tanti ‘fenomeni’ danno per scontato che penalizzerà di più il Napoli…su quali basi scientifiche o esperienze pregresse non è dato saperlo.

Buon Forza Napoli a tutti!