Napoli-Verona 2-1: la conferenza di Baroni in 3 punti

0
68




L’allenatore del Verona Marco Baroni in conferenza stampa ha commentato la gara di campionato giocata al Maradona contro il Napoli.

Questi i passaggi più interessanti delle dichiarazioni di Marco Baroni.

Sulla gara con il Napoli.

“Nel primo tempo abbiamo concesso un po’ di palleggio ma non occasioni. La squadra era compatta, ma ci mancava un po’ di palleggio. Dovevamo gestire meglio la palla perché subivamo il loro palleggio, li abbiamo presi alti e abbiamo pressato su Lobotka. Nel secondo tempo ci siamo alzati e abbiamo fatto quello che sappiamo e dobbiamo fare. Abbiamo creato pericoli, abbiamo fatto molto bene. Peccato, è dura ma è importante la prestazione”.

Sulla bravura di Baroni ad assemblare in pochi giorni una squadra rivoluzionata dal mercato.

“Noi lavoriamo dalla mattina alla sera e lo buttiamo nel cervello dei ragazzi. Abbiamo bisogno di loro e loro devono integrarsi velocemente nonostante arrivino da culture diverse. C’erano ragazzi che all’inizio non giocavano tanto, ora stanno sfruttando bene le chance. Sui cambi avevamo bisogno di dare profondità. Ho tolto Coppola che aveva i crampi. Erano necessità, ma sui gol potevamo fare meglio soprattutto sulla prima”.

Su Ngonge e Folorunsho in chiave Napoli.

“Ngonge è un giocatore talentuoso, può fare tutto. Ha trovato la collocazione di esterno con me, ma potrebbe fare anche la punta perché ha talento. Folorunsho ha forza e può trovare il gol. Ha fatto una buona partita, deve solo trovare continuità. Può giocare da esterno ma ha anche fatto prestazioni da mediano molte buone”.