Napoli-Verona 2-1: la conferenza di Mazzarri in 3 punti

0
61




L’allenatore del Napoli Walter Mazzarri in conferenza stampa ha commentato la gara di campionato giocata al Maradona contro il Verona.

Questi i passaggi più interessanti delle dichiarazioni di Walter Mazzarri.

Sulla gara con il Verona.

“La partita si è vinta con i cambi. La nostra squadra nella prima mezz’ora ha giocato a calcio contro una squadra chiusa. Nella prima mezz’ora contro una squadra che si chiude la squadra ha fatto un calcio migliore che si potesse fare. Abbiamo creato delle occasioni, non bisogna che il centrocampo abbia fatto male. Gol su calcio piazzato? come statura siamo molto piccoli, nel calcio moderno è importante la statura, e ci sta soffrire. Bisogna stare molto attenti anche in futuro su questo aspetto”.

Sulle scelte sui singoli

Lindstrom l’ho spostato a sinistra con Kvara dietro la punta e lì ha fatto molto bene, il problema sono sempre gli equilibri. In futuro è il ruolo che farà meglio. Raspadori entrato tardi? Lui qualcosa ti dà ma altre cose le puoi perdere. Non era facile guardando la partita decidere se mettere o no 4 attaccanti. Si poteva anche perdere, poi il risultato ci ha premiato ed abbiamo ragione noi”.

Sul momento della squadra.

“Questa squadra prima quando prendeva uno schiaffo si afflosciava. L’importante è che reagisca, non molli mai, le mie squadre se ricordate non mollano mai. Si combatte fino all’ultimo. Almeno questo penso che si può dire che ho trasmesso ai ragazzi. Si è all’inizio di un percorso nuovo. Ai ragazzi ho detto che il mercato è finito, siamo questi, e inizia un nuovo campionato. La prima è andata, ora arrivano partitre altre più difficili. Vediamo come va a finire, speriamo bene”.