Nel momento più delicato del Napoli di De Laurentiis al San Paolo arriva l’indecifrabile Genoa di Thiago Motta

0
117
Pandev ex Napoli




Nella dodicesima giornata del campionato do Serie A 2019-20 il Napoli affronta al San Paolo il Genoa. 

Il Genoa  ha iniziato la stagione con Andreazzoli sulla panchina sostituito da Thiago Motta nelle ultime tre giornate. Con l’italo-brasiliano in panchina il ‘grifone rossoblu’ ha ottenuto una vittoria in casa sul Brescia per 3-1, poi due sconfitte: quella immeritata in casa della Juventus per 2-1 e quella inaspettata in casa con l’Udinese per 1-3.

Thiago Motta è ancora alla ricerca degli equilibri e della formazione più affidabile, lavoro complicato anche dalle assenze di uomini importanti quali ad esempio Kouame, Criscito e Saponara.

Thiago Motta ha provato a dare un’impostazione decisamente offensiva alla squadra, con i quattro di difesa che restano abbastanza fermi sulla line a difensiva a protezione di centrocampo e attacco con baricentro molto alto. Proprio le distanze tra i reparti è al momento uno dei punti deboli del Genoa. Le due sconfitte consecutive e la gara sul difficile campo del Napoli, potrebbero però spingere l’allenatore genoano a optare per una formazione più prudente e solida, con un centrocampo più arretrato e più fisico con l’inserimento sulla linea di mediana di Radovanovic.

Proprio il work in progress rende il Genoa una squadra difficile da decifrare e per questo anche complicato da affrontare. Della vecchia gestione il ‘nuovo’ Genoa ha però confermato la predisposizione a subire gol soprattutto negli ultimi quindici minuti di gara.