Real Sociedad-Napoli 0-1 vista dagli azzurri: “Vinto contro una squadra forte su un campo dove è difficile vincere”

0
127




Alcuni tesserati del Napoli ai microfoni dei media e sui social hanno commentato la gara di Europa League giocata in casa della Real Sociedad.

De Laurentiis su twitter: “Bravo Gattuso che sa sfruttare tutta la rosa a sua disposizione. Forza Napoli Sempre!”.

Koulibaly a Sky: “Avevamo voglia di fare bene qua, contro una squadra molto forte e prima in Liga. Abbiamo gestito bene la partita, giocare fuori casa qui era difficile. Siamo più consapevoli che possiamo fare bene. Anche se vinciamo ci mettiamo sempre in discussione per vincere ancora. La Real Sociedad è forte e tutti ci siamo messi a disposizione della squadra. Abbiamo visto un grande Napoli. L’anno scorso ho avuto una stagione un po’ più difficile, ma sapevo di poter dare di più. Quest’anno il mister mi ha chiesto di tornare al mio livello, mi ha detto semplicemente la verità in faccia e io mi sono messo a disposizione. La stagione è ancora lunga, ci sono tante partite e devo mantenere questo livello. Proverò a farlo con tanto piacere. Ancelotti mi ha aiutato sotto tutti i punti di vista, ma fisicamente ero un po’ più macchinoso. Io amo Napoli e Napoli mi ama. E questo è l’importante. Ho ancora tre anni di contratto e io sono tranquillo”. 

Politano a Sky: “Vincere qui era difficile. Ci hanno messo in difficoltà ma oggi rispetto alla prima partita siamo stati anche fortunati. Grazie al mister che mi dà sempre fiducia. Quando sono arrivato dovevo un attimo ambientarmi. Venivo da un periodo brutto all’Inter in cui non sono stato trattato benissimo e adesso mi sto prendendo la mia rivincita”.

Politano su social: “È arrivata anche in Europa la vittoria, fuori casa tre punti pesanti!!”.

Gattuso a Sky: “Ci giocavamo un bel 50% del passaggio del turno dopo aver complicato il cammino con il k.o. con l’AZ. Non era facile venire qui contro una squadra in salute. La Real Sociedad di solito fa pressione ultra-offensiva oggi ha cambiato e ci ha messo in difficoltà. A livello tattico la mia squadra mi è piaciuta tantissimo ma potevamo fare meglio a   livello tecnico. Comunque bravi i ragazzi perché siamo stati solidi. Dopo 20-25 minuti abbiamo cambiato. Non siamo più andati a prenderli e li abbiamo aspettato e così abbiamo preso pochissime imbucate. Ci siamo abbassati ed era giusto farlo perché nel primo tempo ci hanno messo in mezzo due-tre volte e abbiamo rischiato tre contro tre o quattro contro quattro. Insigne? Dice che si è fermato in tempo. Domani lo valutiamo. Squadra da scudetto? Sinceramente no. Ho la sensazione di avere una squadra che lavora con grande serietà. E’ una squadra forte e mi dà tanta sicurezza. Per diventare forti anche se cambiamo 5-6 uomini deve restare la mentalità. Abbiamo fatto una grande partita a livello tattico, ma potevamo sviluppare meglio. La cosa importante è arrivare in Champions League. Sono disposto a dare tutto ai miei giocatori, ma devo vedere serietà, rispetto per le persone che lavorano con noi. Questa squadra la sento mia per come lavora. Questa squadra crea sempre con grande entusiasmo, lavora bene e ci sono giocatori di grandissime qualità. Lozano? Aveva un problema. Aveva poca forza nelle gambe, scivolava sempre e ci metteva tempo per recuperare. Lui deve far fatica durante gli allenamenti perché ha motore e deve essere allenato. Io ho pochi meriti, i meriti sono suoi”.

La SSC Napoli sul sito ufficiale: “L’urlo azzurro si leva più alto dell’orgoglio basco. Un successo di personalità e di tecnica che restituisce al Napoli la prima vittoria in Europa League dopo la sfida di esordio tutta possesso e poca sorte contro gli olandesi atipici. Adesso si ritorna in campionato in questo rutilante itinerario senza soste. Domenica al San Paolo c’è il Sassuolo per una sfida che ha il gusto avvincente e suggestivo dell’alta quota…”.