REGOLA 14 – Il calcio di rigore

0
334




Estratto essenziale dal “Regolamento del Giuoco del Calcio″ approvato dalla ‘The International Football Association Board”, dalla “Federazione Italiana Giuoco Calcio” e dall’Associazione Italiana Arbitri’.

Il calcio di rigore viene assegnato quando un fallo o una scorrettezza che prevede l’assegnazione di un calcio di punizione diretto viene commesso da un difendente all’interno della propria area di rigore.

Il calciatore incaricato di eseguire il calcio di rigore deve essere chiaramente identificato e deve obbligatoriamente calciare il pallone in avanti con la possibilità anche di passarlo ad un compagno.

Il calciatore che calcia il rigore non può ritoccare il pallone se non è stato toccato prima da un altro calciatore, anche nel caso in cui viene respinto direttamente dalla traversa o dal palo.

Il portiere della squadra difendente deve toccare almeno con una parte del piede la linea di porta fino a quando il pallone è stato calciato.

Tutti i calciatori, tranne l’incaricato del tiro e il portiere, devono posizionarsi:
– ad almeno 9,15 m dal punto del calcio di rigore
– dietro il punto del calcio di rigore
– sul terreno di gioco
– fuori dell’area di rigore.

Se mentre si sta per battere un rigore:
– un difendente entra in area di rigore e il rigore è sbagliato, viene ripetuto;
– un compagno del tiratore entra in area e la palla finisce in rete il rigore si ripete;
– nel caso il portiere commette un’infrazione e il rigore è sbagliato, viene ripetuto e il portiere viene ammonito;
– se il calcio di rigore viene battuto all’indietro o con una finta non regolamentare viene assegnato un calcio di punizione indiretto agli avversari. Il tiratore viene ammonito.
– se batte il rigore un calciatore non identificato quale tiratore viene assegnato un calcio di punizione indiretto agli avversari. Chi ha calciato il rigore viene ammonito.
– scade il tempo la gara viene prolungata per la battuta del rigore fino a quando non sarà terminata la corsa del pallone. (Ad esempio se finisce in rete anche dopo la deviazione del portiere o del palo o della traversa. Termina fuori. Viene parato dal portiere, viene respinto fuori dalla porta dal portiere o dal palo o dalla traversa. Si ferma nella corsa dopo aver effettuato un giro completo della sua circonferenza).