Salisburgo-Napoli 2-3, le pagelle di Football Napoli News: qualche insufficienza c’era ma la vittoria è troppo importante per assegnarle

0
291




Nella terza giornata del Girone E di Champions League il Napoli ha affrontato in trasferta alla Red Bull Arena il Salisburgo. Le pagelle di Football Napoli News.

ANCELOTTI: 7 – L’emergenza in difesa condiziona le scelte iniziali anche se l’approccio alla partita è stato determinato e coraggioso come il tecnico ha chiesto in conferenza stampa. Partita preparata bene e giocata nell’unico modo possibile contro una squadra abituata a giocare con grande intensità e a pressare alto. Sofferenza da grande squadra con un centrocampo folto pronto a recuperare palla e ripartire.

MERET: 7,5 – Ancora una serata da protagonista, nel primo tempo tiene il Napoli in partita, solo un rigore poteva interrompere la sua imbattibilità stagionale in Champions. Incolpevole sul secondo gol.

MALCUIT: 6 – Si fa notare in maniera positiva in fase offensiva, ma in quella difensiva è un disastro e da una sua ingenuità nasce il rigore dell’1-1.

LUPERTO: 7 – Essenziale, concentrato e senza paura ha disputato una prova più che dignitosa senza sbagliare nulla su un campo non facile e un avversario difficile.

KOULIBALY: 6,5 – Si carica sulle spalle tutto il peso del reparto difensivo e combatte da guerriero, l’errore di valutazione sul secondo gol del Salisburgo gli costa almeno un voto.

DI LORENZO: 7 – Sceglie di presidiare la sua zone e dare una mano ai compagni di reparto, anche lui essenziale e senza fronzoli su una fascia che non è la sua.

CALLEJON: 7 – Tanto sacrificio e l’assist del gol dell’1-0, come al solito la sua prestazione è di quelle importanti.

ALLAN: 7 – Recupera tanti palloni ma si preoccupa soprattutto dell’interdizione e meno della costruzione della manovra, qualche sbavatura di troppo ma pedina fondamentale del centrocampo azzurro.

FABIÀN: 6,5 – Primo tempo da gregario con tanto lavoro sporco macchiato da un paio di errori banali in appoggio, cala vistosamente alla distanza.

ZIELINSKI: 6 – Partenza in sordina, migliora con il passare dei minuti ma non si fa notare per qualche spunto dei suoi solo nel finale. Raggiunge la sufficienza grazie alla grande vittoria.

MERTENS: 9 – Segna il gol dell’1-0 e raggiunge Maradona, poi il secondo per superarlo e quindi l’assist a Insigne per il terzo gol ma al di là dei gol è una vera spina nel fianco degli avversari e il trascinatore della squadra.

LOZANO: 6 – Qualche buono spunto vanificato dal troppo innamoramento della palla che gli ha fatto sbagliare tutte le rifiniture delle azioni. Un voto anche d’incoraggiamento, aiutato dal risultato finale.

INSIGNE: (dal 65′ posto di Lozano) 7 – Entra e segna il gol della vittoria giocando palloni preziosi per tenere lonatni i pericoli dalla porta di Meret.

LLORENTE: (dal 75′ al posto di Mertens) 6 – Entra per combattere e fare tanto lavoro sporco.

ELMAS: (dall’80′ al posto di Callejon) S.V. – Giusto ol tempo per fare notare il suo dinamismo e la sua tecnica individuale.

ARBITRO TURPIN (di Francia): 7,5 – Gestisce una partita difficile per intensità e per i continui capovolgimenti di fronte con la massima tranquillità e senza farsi notare. Distribuisce il giusto le ammonizioni e bravo a fischiare il rigore netto per il Salisburgo.