Salisburgo-Napoli 2-3 vista dagli azzurri: “Per vincere queste partite serve tutta la squadra e giocare con intelligenza”

0
224
Napoli salisburgo




Al termine di Salisburgo-Napoli alcuni tesserati azzurri hanno commentato la gara ai microfoni dei media e sui social.

Ancelotti a Sky: “Per vincere qui bisogna sacrificarsi molto e giocare con intelligenza. Partita bellissima, abbiamo centrato un ottimo risultato. Abbiamo iniziato la gara con piglio, andando il vantaggio, poi abbiamo sofferto un po’, quelli che sono entrati hanno dato il loro contributo e Lorenzo ha fatto un bellissimo gol. Qualificazione centrata? No, ci sono due partite con il Salisburgo, abbiamo il vantaggio di aver vinto la prima e poterci giocare la seconda in casa. Mertens? La serata migliore per superare Maradona, quando il Napoli è tornato a vincere dopo 3 anni fuori casa in Champions. A Lorenzo avevo detto che di sicuro avrebbe determinato la partita, e lo ha fatto. Il Salisburgo è una squadra molto pericolosa, soprattutto in casa, gli abbiamo tenuto testa usando tutte le nostre energie”.

Insigne a Sky:Ero sereno perché tutti accettiamo le scelte del mister. Ero tranquillo. Per vincere queste partite c’è bisogno di tutta la squadra. E oggi si è visto, non solo per me, ma anche per Fernando che si è fatto trovare pronto, anche Elif. Questo è lo spirito giusto, dobbiamo continuare così perché la strada è lunga. L’abbraccio? Ho avuto degli screzi con il mister ma è acqua passata. E’ un grande allenatore. Ci tenevo a fare questa corsa perché lui mi ha sempre dato fiducia, mi ha sempre fatto sentire importante. Ho sbagliato io. Ci siamo chiariti ed è questo l’importante. Siamo contenti di questa vittoria, è giusto festeggiare ma ci sono altre partite. Ora testa al campionato, c’è un’altra partita in trasferta e dobbiamo arrivare pronti. Volevo mandare un abbraccio a Tommaso, il nostro magazziniere, che ha avuto un piccolo incidente. Gli siamo vicini, gli mando un forte abbraccio”.

Meret a Sky: “La parata più difficile? Forse l’uscita bassa nel primo tempo, sono stato colpito sulla fronte, ma è stata una buona chiusura che per fortuna è servita per conquistare la vittoria. Vittoria di gruppo, di carattere e di umiltà, contro una squadra tosta. Ora pensiamo alle prossime partite. Giocando con continuità acquisisco più fiducia e consapevolezza nei miei mezzi, cerco di fare sempre del mio meglio e spero di migliorare ancora. Sono giovane e i margini di miglioramento sono alti”.

Zielinski in mix-zone: “Stasera abbiamo dimostrato di avere carattere. Contenti per aver vinto contro un avversario forte che in casa non perde quasi mai. La reazione dopo il secondo gol è stata tosta ed eravamo contenti, si spiega così l’abbraccio tra Insigne e Ancelotti. Chi sta in panchina ci da sempre una mano, Lorenzo è stato bravissimo e volevamo festeggiare tutti insieme. Sapevamo che ci sarebbero state tante difficoltà e che il Salisburgo corre tanto e che avremmo sofferto. Alla fine abbiamo vinto e siamo contenti così. Qualificazione? Vogliamo provare arrivare primi, sappiamo che non è facile ma ci vogliamo provare e daremo tutto per farlo, ma prima pensiamo a qualificarci. La vittoria è servita a tutti: a noi e ai tifosi del Napoli”. 

Koulibaly sui social: “Non era facile: 3 punti”. 

La SSC Napoli sul sito ufficiale: Nella città del Valzer trionfa la taranta azzurra, un giro di ballo che proietta il Napoli con un passo sul tappeto rosso del palcoscenico internazionale e con la testa tra le stelle della Champions. Lotta, carattere, tecnica, anima e cuore. Il Napoli mette le ali. Nella terra di Mozart la nostra melodia vola più in alto nel cielo d’Europa…”.