Salvini: “Vesuvio lavali col fuoco e Milano in fiamme sono sfottò, bravo Mazzoleni a non sospendere la partita”

0
887




Il Ministro degli Interni Matteo Salvini ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss in merito al razzismo negli stadi:

“Meno business intorno al calcio. Sono cresciuto in un calcio senza vincoli economici. Oggi sospendere una gara significa tirare in ballo anche Sky e DAZN. 

Il razzismo nel 2018 è roba da imbecilli. I buu allo stadio vanno condannati ma non vanno confusi con il tifo. Lo sfottò nel limite del buon  gusto fa parte dello sport. 

Bravo Mazzoleni a non sospendere la gara. Non so come sarebbe finita con quello che è successo prima della partita. Di sicuro qualcosa non ha funzionato nella prevenzione se a Milano sono arrivate persone armate da Varese e Nizza per fare rissa. Servono sanzioni durissime per i violenti. Le Leggi esistono e vanno applicate, ma vietare le trasferte e chiudere gli stadi sono un torto alle persone perbene. 

Gli ultras persone perbene per il 90% ma anche loro devono isolare i violenti. Quando ho seguito il Milan in una delle ultime trasferte ho sentito cantare “Bombe a mano su Milano”. Il coro “Vesuvio lavali col fuoco” è come “Milano in fiamme” sono semplici sfottò. 

Una foto con Koulibaly prima di Milan-Napoli? Perchè no, lo vorrei al Milan…Sarò presente a San Siro per Milan-Napoli”.