Scarlato a Delietta Gol: “Forse quei quattordici minuti con il Monza hanno ingannato anche Calzona”

0
79




Il primo capitano del Napoli dell’era De Laurentiis Gennaro Scarlato opinionista della trasmissione Diletta Gol in onda ogni giovedì alle 21.00 su Prima Tv canale 17 e TV Luna canale 83.

“Da allenatore dico che è difficile darsi una spiegazione di cosa stia accadendo nel Napoli. Forse quei quattordici minuti con il Monza hanno ingannato anche Calzona.

Con il Frosinone si chiedeva una continuità di prestazione e risultato ma non è stato così. Chi deve recriminare è il Frosinone con un rigore sbagliato e il miracolo di Meret nel finale sul 2-2. Ma la cosa grave sono gli errori di reparto, gli errori dei singoli che fanno pensare a una mancanza di concentrazione, di organizzazione generale, di mancanza di lavoro in alcuni reparti.

Forse il Napoli avrebbe dovuto fare una scelta come quella della Roma con De Rossi. Ad esempio un Fabio Cannavaro, napoletano, con il carisma di chi ha vinto tanto e che quindi sarebbe stato ascoltato in maniera differente dai calciatori.

De Laurentiis secondo me ha voluto dire la sua sulle scelte tecniche, tattiche e di formazione e quando un allenatore non lo ha assecondato lo ha mandato via…potrebbe essere successo questo. Magari lui voleva dimostrare a tutti e soprattutto a se stesso che lo scudetto non era stato vinto da Giuntoli e Spalletti.

Il secondo gol subìto con il Frosinone l’anno scorso il Napoli non lo avrebbe preso. La squadra non rincorreva quasi mai all’indietro e faceva una riaggressione immediata”.