Spal-Napoli 1-1, le pagelle di Football Napoli News: prova scadente, fallita un’occasione, non convincono le scelte di Ancelotti

0
266




Nella nona giornata del campionato di Serie A il Napoli di Ancelotti ha affrontato a Ferrara la Spal di mister Semplici.  

ANCELOTTI: 5 – Scelte iniziali discutibili, in questo momento il Napoli non può rinunciare a Fabiàn unico calciatore in grado di dare qualità e fluidità alla manovra. Fallito l’esperimento Elmas esterno destro di centrocampo. Ancora una volta regalato un tempo agli avversari con una manovra che da sempre la sensazione di improvvisazione. Nella ripresa proprio con l’ingresso in campo di Fabiàn il Napoli è diventato padrone del campo e della partita portando qualche pericolo in più in zona gol. Persa un’occasione d’oro per riavvicinarsi alla vetta in una gara che andava aggredita con personalità e determinazione, qualità mancate al Napoli e che avrebbero dovuto far parte del suo bagaglio di allenatore vincente.

OSPINA: 7 – Incolpevole sul gol compie una prodezza incredibile sull’1-1.

MALCUIT: 5 – Questa volta dalle sue parti non arrivano particolari pericoli, ma si vede poco in fase offensiva poi l’infortunio lo costringe ad alzare bandiera bianca.

KOULIBALY: 5 – Prestazione confusa

LUPERTO: 5 – Si limita al compito senza eccellere.

DI LORENZO: 5 – Questa volta una prestazione poco brillante, può capitare, è sembrato stanco e bisognoso di tirare il fiato.

ELMAS: 4,5 – Disorientato nel ruolo di mezzala destra, poche iniziative e soprattutto si perde Kurtic in occasione del gol dell’1-1.

ALLAN: 6,5 – Solito lottatore di centrocampo forse lasciato troppo solo nello svolgere il doppio compito di interdizione e dello sviluppo della manovra, da una sua azione nasce il vantaggio del Napoli.

ZIELISNKI: 4,5 – Ancora una volta una prestazione incolore, crescita rinviata ancora alla prossima partita.

MERTENS: 5 – In campo quando in campo è mancata la qualità di Fabiàn e ha provato lui a dare la scossa ai compagni ma poco assistito.

MILIK: 6,5 – Il gol conferma che nelle conclusioni da fuori area è uno dei migliori della Serie A, si rende pericoloso in diverse occasione ma non sempre riuscendo a concludere. Mano efficace quando deve giocare di fino con i compagni.

INSIGNE: 5 – Tanto impegno ma gli manca la giocata illuminante e oppone poca resistenza a Strefezza in occasione dell’azione del gol dell’1-1 della Spal.

FABIÀN: (dal 54′ posto di Elmas) 6,5 – Entra lui e il Napoli diventa padrone del centrocampo e della partita alzando la qualità della manovra e delle giocate.

CALLEJON: (dal 69′ al posto di Malcuit) 5 – Aiuta ad alzare il baricentro della squadra ma con poca efficacia nella rifinitura.

LLORENTE: (dall’72′ al posto di Mertens) 5 – Si vede solo nell’ultimo secondo quando per un centimetro non riesce a colpire di testa il gol del possibile 2-1.

ARBITRO LA PENNA (di Roma): 5 – Prestazione non esaltante con tante indecisioni, al di là del potenziale rigore non assegnato al Napoli non aiutato anche da un regolamento decisamente confusionario. Regala qualche punizione di troppo inesistente agli spallini.