Torino-Napoli 0-0, le pagelle di Football Napoli News: male l’attacco, bene la difesa

0
97




Nella settima giornata del campionato di Serie A il Napoli di Ancelotti ha affrontato in trasferta il Torino dell’ex Mazzarri. 

ANCELOTTI: 5 – Approccio positivo alla partita e primo tempo padrone del campo ma per quanto prodotto nello sviluppo nella manovra solo due conclusioni pericolose sono davvero poche. Nella ripresa è mancata quella determinazione per fare propria la partita e ancora una volta la squadra ha mostrato poca personalità e poca voglia di vincere qualità che avrebbe dovuto portare in dote proprio il buon Carlo.

MERET: 7 – Sicuro nelle uscite in mischia e nei tiri da lontano, compie una parata salva-risultato nel finale di primo tempo.

DI LORENZO: 6 – Un po’ sottotono anche se ha dovuto cambiare impostazione della sua partita con l’uscita di Hysaj.

MANOLAS: 6,5 – Dalle parti sue non si passa e chiude con determinazione ogni azione avversaria.

LUPERTO: 6,5 – Attento, concentrato e preciso nelle chiusure se Belotti e Verdi non hanno mai tirato è anche merito suo.

HYSAJ: 6 – In campo appena 33 minuti poi la sfortuna lo costringe a lasciare il campo per un brutto colpo alla testa dopo un intervento di Ansaldi. Fino a quel momento non è dispiaciuto.

FABIÀN: 6 – Ha iniziato con grande positività e si è fatto notare per delle giocate interessanti. Cala vistosamente alla distanza. Poca concretezza.

ALLAN: 7 – Il migliore dei giocatori d movimento, recupera tanti palloni ma viene poco assistito dai compagni.

ZIELINSKI: 4 – UNa sola giocata in tutta la partita è stato il punto debole della squadra.

INSIGNE: 5 – Si è visto poco e male la sua prestazione ha dato ragione alla scelta di Ancelotti fatta mercoledì in Champions con il Genk.

MERTENS: 5 – Una conclusione di classe che sfiora il gol e alcuni ripiegamenti in fase difensiva nella ripresa importanti, gli salvano la partita deludente.

LOZANO: 5,5 – IN crescita rispetto alle ultime prestazioni ma non ancora il calciatore che può fare la differenza come si richiede all’investimento più costoso della storia del Napoli.

GHOULAM: (dal 33′ posto di Hysaj) 5,5 – Entra a freddo senza riscaldamento e si limita al compitino, su di lui un netto fallo da rigore.

CALLEJON: (dal 61′ al posto di Lozano) 5 – Si è visto poco, entrato un po’ deconcentrato.

LLORENTE: (dal 67′ al posto di Insigne) 6 – Entra e sfiora subito il gol (sfortuna o errore?) poi mette tanta apprensione alla difesa avversaria colpendo verso la porta di Sirigu più volte.

ARBITRO DOVERI (di Roma): 4 – Una prestazione positiva macchiata da un evidente fallo da rigore su Ghoulam non visto.