Ventura risponde a Tavecchio: “Prima della Svezia clima da resa dei conti, la verità su Insigne”

0
914




Tavecchio dalle colonne del quotidiano romano “Il Messaggero” ha lasciato intendere che le colpe principali della mancata qualificazione dell’Italia al mondiale 2018, sono dell’ex CT Ventura.

Non si è fatta attendere la risposta di Ventura che in un’intervista alla “Gazzetta dello Sport” ha raccontato la sua verità.

Ecco alcuni passaggi dell’intervista all’ex CT che è possibile leggere in versione integrale sulla “Gazzetta dello Sport” oggi in edicola:

“Prima del play-off con la Svezia sembrava che non si aspettasse altro che una caduta. C’era un clima da resa dei conti perchè l’uscita dell’Italia avrebbe portato dei cambiamenti. Mi sono anche chiesto: ma chi vuole andare davvero ai mondiali? Sono finito in un ingranaggio più grande di me. 

Bastava arrivare uniti al doppio confronto con la Svezia, qualificarci e poi salutarci come avevo già preannunciato. Non sarei andato comunque al mondiale. Sono state scritte tante sciocchezze come se convenisse il caos. Infatti dopo l’eliminazione è partito il tutti contro tutti che ha portato al commissariamento che molti attendevano. 

Insigne con me ha sempre giocato, solo che contro la Svezia ho preferito non schierarlo perchè considerando le caratteristiche degli avversari poteva non esprimersi al meglio. Anche se avesse giocato il problema poi sarebbe diventato l’esclusione di El Shaarawy. 

De Rossi quando ha chiesto di far scaldare Insigne non stava parlando con me ma con il preparatore atletico”