[VIDEO] Quella punizione alla Juventus: buon compleanno ‘piede de D10S’

0
996




Diego Armando Maradona oggi compie 58 anni. Nato a Lanus in Argentina il 30 ottobre 1960, Maradona ha giocato con Argentinos Juniors, Boca Juniors, Barcellona, Napoli, Siviglia, Newell’s Old Boys e ancora Boca Juniors. 

Boca Juniors e Napoli, oltre la sua Argentina, sono però le vere maglie che si è cucito sulla pelle. Quelle che porta nel cuore. Sono le squadre per le quali fa il tifo.

C’è chi si ostina a voler offuscare la sua intramontabile grandezza paragonandolo oggi a un calciatore domani a un altro. Ma come accaduto anche a Pelè, Zico e Crujiff, tutti i calciatori paragonati a Diego sono usciti perdenti e ridimensionati.

Maradona non è amato dai suoi tifosi solo per le prodezze e le gioie regalate in campo, ma anche per aver avuto il coraggio di schierarsi dalla parte dei più deboli sfidando anche il potere.

Maradona ha vinto due scudetti senza l’aiuto del potere, dove mai nessuno li ha vinti.

Ha vinto un mondiale con una nazionale, l’Argentina, formata da Diego più altri ventuno calciatori.

Ricordare tutte le magìe fatte in campo da Maradona è praticamente impossibile.

Sicuramente chi ha avuto la fortuna di essere al San Paolo il 3 novembre del 1985, ricorda il 72° minuto di Napoli-Juventus 1-0. In quel momento Maradona ha calciato la punizione più difficile da segnare, più bella di tutti i tempi, resa ancora più ‘eccitante’ perchè segnata ai rivali di sempre, segnata al potere.

Buon compleanno Diego. Il ricordo di quella punizione è il nostro regalo per i tuoi 58 anni. Quella punizione è sicuramente stata calciata dal ‘piede de D10S’. Dal D10S del calcio.