Vigilia di Juventus-Napoli: la conferenza di Allegri in 5 punti

0
80




L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri, in conferenza stampa, ha presentato la sfida di campionato in programma domani contro il Napoli allo Stadium di Torino.

Questi i passaggi più interessanti delle sue dichiarazioni.

Sulla sfida con il Napoli.

“È un altro scontro diretto, mancano cinque partite alla fine del girone d’andata e abbiamo ancora due scontri diretti con Napoli e Roma in casa e tre trasferte difficili. Deciderò domani per uno fra Danilo e Alex Sandro, Alex è rientrato molto bene ma era tanto che era fuori e Danilo pure, può essere che spezzerò la partita con entrambi. Danilo se gioca, gioca in difesa. Dusan sta bene come tutti, i rigori si sbagliano, li sbaglia chi li tira. I giocatori del Napoli sono gli stessi, cambiano le annate ma resta una squadra forte. Lo dimostrano i numeri che hanno fatto in trasferta. Domani è uno scontro diretto fra due squadre che lottano per i primi quattro posti, sarà comunque una bella partita”.

Allegri sui singoli della sua squadra.

“Gatti sta facendo bene e ha fatto passi da gigante, ricordiamoci che tre anni fa giocava in Lega Pro. Deve migliorare come tutti, ha la voglia e la possibilità di farlo. Cambiaso  è un giocatore intelligente molto bravo a giocare a calcio, a destra può forse entrare più dentro al campo e darci una mano nello sviluppo del gioco”.

Sulla sconfitta per 1-5 dello scorso anno al Maradona.

L’anno scorso a Napoli prendemmo una brutta batosta, prendemmo il terzo gol su angolo con Locatelli mezzo moribondo in campo. L’anno scorso il Napoli viaggiava a numeri importanti, ma il valore del Napoli è importante anche quest’anno e l’ha dimostrato con l’Inter. L’anno scorso c’erano giocatori come Gatti e Bremer che erano al primo anno di Juventus in un’annata non facile. Ora c’è un gruppo squadra che vuole raggiungere determinati risultati e viene a lavorare per migliorarsi ogni giorno”.

Sulla pressione dell’ambiente.

“Quando sei alla Juventus devi saper convivere con la pressione addosso, è il bello di questo lavoro. Domani non finisce un campionato o una stagione. Comunque vada domani non finisce la stagione. L’importante è mantenere l’equilibrio per affrontare nel migliore dei modi la stagione. Rispondere non serve a niente, bisogna solo fare e portare a casa i risultati. Commentare le parole altrui… Ognuno è libero di esprimersi come pensa, noi dobbiamo solo pensare a fare”.

QUI le parole in conferenza stampa dell’allenatore del Napoli Walter Mazzarri.